Roma, 20 Gennaio 2007

 

Da: Pietro Sabato, Presidente Nazionale del Partito Italiano Nuova Generazione, alias Socio unico ed Amministratore della Società di Produzione Cinematografica in erba: “Saturday S.R.L.”, Autore e Sceneggiatore del Libro Maccarolo… Politico da Sempre…

 

A: Presentatore ed Autori della Trasmissione RAI TRE “Ballarò”

 

C.: C.: ANSA

Valentina è incinta , ed io Pago!

 

Egregi Signori, penso di essere ormai conosciuto da tutti i media, piccoli e grandi di fama, ma nel caso qualcuno non fosse al corrente del mio divertente calvario, sarà meglio fare una breve panoramica della mia personalità.

Stato civile celibe, non per scelta egoistica di vita, ma per necessità, avendo sin dalla tenera età, ed esattamente da 16 anni guadagnato da vivere per sbarcare il lunario e non volendo far patire ai miei figli tale calvario, volendo dare loro il massimo della agiatezza e sicurezza sociale, ho sempre rimandato e quindi, regolarmente lasciato dalle mie fidanzate, facendo trascorrere ben 65 anni.

Dalla mia storia, descritta nel libro Maccarolo…Politico da Sempre…, emergono tantissime coincidenze Divine, e se Sua Santità, per questa mia espressione si dovesse offendere, dirò : situazioni extraterrene, la maggiore coincidenza extraterrena positiva, è stata quella di acquistare, (accendendo un mutuo decennale), alla veneranda età di 58 anni, un bellissimo appartamento di 100 mq. al prezzo di uno da 50 mq., però ho dovuto pagare pegno, in quanto questo appartamento confina tuttora, con due vaccherie, la cui unità di capi di bestiame, ammonta a circa 800 bovini, che ogni giorno oltre a produrre latte e carne, producono tonnellate di sterco, che i fattori tanto tempo fa, lasciavano essiccare all’aperto, diffondendo nell’aria un odore acre, che si impregnava negli appartamenti, del vicino agglomerato urbano.

Tale problema, è stato risolto dopo pochi anni, inducendomi a fondare un partito politico, e come si suol dire l’appetito vien mangiando e così ho iniziato ad interessarmi di tutto ciò che accadeva di sbagliato politicamente, criticando a destra e a manca, realizzando ad oggi circa 450 petizioni inviate in Procura.

Ma debbo ribadire che questo mio appetito non mi ha portato guadagno, ma una grande remissione, che facendo bene i calcoli mi sarebbe convenuto acquistare con gli stessi soldi l’appartamento più piccolo, evitando così tutte queste grane, pensate, in circa otto anni di attività politica, ho alle spalle le spese notarili per la Costituzione del Partito e della Società di Produzione Cinematografica sopra menzionata, due sfilate di carri allegorici, attuate in via Tuscolana, documentate nel libro Maccarolo… Politico da Sempre…, spese per la realizzazione del Libro, con una tiratura di 10.000 copie, tutte invendute, tranne una, (Vedi articolo recentissimo nel Sito del Partito e saprai a chi è stata venduta l’unica copia del Libro) , spese postali, manifesti, acquisto di otto maschere allegoriche ed una di carattere, composta da due vestiti di sposi Veneziani ed infine per aver regalato alcuni anni fa, 5 magliette del Partito ad una ragazza Nigeriana, mi sono ritrovato con una figlia in adozione abusiva ed oggi anche in cinta, Valentina.

Dopo tutta questa prefazione veniamo al nocciolo del tema:

Ieri sera, Venerdì 19 Gennaio, facendo zapping con il telecomando del televisore, mi sono sintonizzato prima su RAI UNO, ascoltando con somma partecipazione alla elegante ed emotiva esibizione canora del nostro grande Massimo Ranieri, poi dalle Stelle di Massimo sono passato alle stalle di canale 5, la trasmissione scherzi a parte, che il sottoscritto molto tempo fa, ha fatto sospendere, inviando una petizione alla Procura della Repubblica, per gli scherzi troppo pesanti, e per il modo violento di proporli, scosse elettriche azionate nelle poltrone, gavettoni vari che bagnando il pavimento del palcoscenico causavano scivoloni sia ai concorrenti che ai presentatori, che successivamente qualcuno, Massimo Boldi è finito in modo grave al pronto soccorso.

In breve, secondo il famoso detto:

non si sputa nel piatto dove si mangia, difatti, i concorrenti, tutti attori, per quieto vivere, e secondo contratto, sottostavano a tali torture, che oggi finalmente, come dichiarato dal pur bravo Amendola, non saranno più oggetto di scherzi.

Infine verso le 22,00 mi sono collegato con la terza rete della RAI, durante la trasmissione :

“Mi Manda RAI TRE” e vedendo questo episodio, mi sembrava di non aver cambiato canale e quindi di essere sempre sintonizzato su scherzi a parte, invece la realtà era diversa:

un Sindaco e un Avvocato, difensori di tre giovani italiani della regione Sardegna, che avendo trascorso le vacanze di Natale, in una località spagnola, sono stati coinvolti in un increscioso episodio, dove sono stati pesantemente malmenati da poliziotti spagnoli in borghese per un banale equivoco.

Per completare il quadro, in collegamento dalla Spagna, appare un Ufficiale spagnolo in divisa, che era seduto in modo scomposto, sembrava sprofondare su una poltrona da salotto, priva di poggia testa, letteralmente sbragato, (consentitemi questo aggettivo dialettale romanesco) e presumibilmente a gambe larghe, e con una aria di sufficienza da attore consumato, nel ruolo di difensore dei suoi sottoposti.

Ripeto, se questa è stata una sceneggiata imbastita dai media per provocare il sottoscritto e indurlo a raccontare le ultime notizie sul personaggio Valentina, volutamente fatte trapelare nell’ambiente politico, la cui storia iniziale è menzionata nel libro Maccarolo…Politico da Sempre…, ebbene sia, mi presto al gioco, ma se questo episodio spagnolo è un fatto realmente accaduto, abbiate l’accortezza di valutare prima i fatti gravi accaduti qualche anno fa nel nostro paese, alla piccola fiammiferaia, Valentina, e poi processare i nostri pro cugini catalani, in questo modo, evitereste di incappare nel popolare detto: Il Bue dice cornuto all’asino…

Intanto allego tutta la documentazione inerente al caso Valentina, ripeto, riscontrabile nel Libro Maccarolo… Politico da Sempre…e nel sito Web del Partito, di seguito traete le Vostre conclusioni, intanto il sottoscritto ha pagato e continua a pagare il caso Valentina, addossandosi come Presidente di un Partito Politico Italiano la responsabilità del caso, sostituendosi allo Stato, e rendendosi disponibile per ogni richiesta di denaro della piccola Valentina, sia per sostenere di tanto in tanto la sua famiglia in Nigeria, che per il Suo sostentamento in Italia e per completare la commedia, oggi Valentina è in stato interessante e mi ha chiesto altro denaro per poter raggiungere il suo fidanzato a Dublino, per unirsi in matrimonio.

Pertanto, per il sottoscritto, ogni Sua motivazione e richiesta di denaro è sacrosanta, vera o falsa che sia, passare da fesso facendo della beneficenza mirata, è molto gratificante, credo, per un fatto di coscienza e di giustizia, ed infine attribuisco questo piacevole ma costoso calvario ad un segno extraterreno che mi riguarda, non avendo mai avuto una famiglia da sostenere, sia giusto che mi ritrovi con una figlia da adottare, ma mi chiedo, oppure sarebbe meglio esprimersi come il collega Lubrano, la domanda sorge spontanea:

Spetta proprio al sottoscritto risarcire questa ragazza?

Concludo, intanto il tempo passa e Valentina è in cinta, ed io pago!

 

Distinti Saluti

 

                                                                                                                 Pietro Sabato