Roma, 16 Settembre 2005

 

Spett.le RAI UNO Trasmissione L’Eredità (Via E mail)

 

C.C.: Procura della Repubblica Italiana Piazzale Clodio 12 00195 Roma (Posta Prioritaria)

 

Lo scrivente è Pietro Sabato, Presidente Nazionale del Partito Italiano Nuova Generazione.

 

CASO G OTTO

 

Oggetto:

Gli Autori RAI, per l’ennesima volta trovati con le mani nel sacco del Maccarolo.

Domanda: si tratta per l’ennesima volta, di pura coincidenza?

Ai posteri e ai legali l’ardua sentenza!

 

Di seguito sveliamo il presunto arcano, rivolgendomi al presentatore e agli autori della nuova trasmissione l’eredità andata in onda il 16 Settembre 2005 alle ore 19.

Egregi Signori, innanzi tutto mi congratulo per le innovazioni apportate, snelliscono la trasmissione, l’unica lacuna che resta, è quella di puntare il dito contro la persona, non vorrei essere pedante, ma tutto ciò è vietato da tutti i galatei del mondo. Il dito indice può essere utilizzato per indicare una località, ma non per additare una persona!

Additare le persone è cattiva educazione! Prefazione ultimata, veniamo al fatto.

Riferendomi alla trasmissione andata in onda in data in oggetto, la fase finale, la soluzione del REBUS è stata: “G OTTO ”, è simile al REBUS proposto dal sottoscritto ai cittadini romani durante la sfilata dei carri allegorici avvenuta il lontano 10 Febbraio 2002 (in via Tuscolana con ambedue le corsie chiuse al traffico autostradale) ben descritta nella cronaca nei minimi particolari e corredata con la foto n.7, il tutto presente nel sito del Partito, dove il carro allegorico rappresentava il nostro amato Premier “ Silvio Berlusconi” agghindato a festa, impugnando nella mano destra uno scettro a forma della lettera G e nella mano sinistra un manganello a forma di n. 8, avendo sulle spalle delle ali composte da penne di Pavone.

In data epocale, la soluzione del rebus non è stata rivelata nel sito, ma c’era la possibilità di conoscere la soluzione telefonando alla sede del Partito, solo pochi curiosi conoscono la soluzione del Rebus allegorico, ma dati gli eventi intercorsi, con grande rammarico sono costretto a rendere pubblica la soluzione: “Il pavoncello del G 8” .

Quindi si potrebbe dedurre che il mio rebus sia servito agli autori come idea, per inserire un nuovo gioco divertente nella trasmissione l’Eredità.

Potevate restare innocenti, ma avete dimenticato di distruggere le armi del delitto “G Otto”.

Concludo, scusandomi con il Premier per aver reso pubblica la soluzione del mio REBUS carnevalesco del 2002.

In fine, il più danneggiato è sempre l’ortolano, intanto la sceneggiatura del film Maccarolo, si arricchisce di un ennesimo e succulento episodio.

Questa mia relazione sarà presentata in tribunale per motivare i molteplici plagi di scopiazzature subite dal sottoscritto in varie occasioni, basterà una sola ad essere accertata, per affermare tutti gli altri casi di plagio precedentemente esposti.

 

Distinti Saluti                                                                                                      Pietro Sabato