Roma, 10 Marzo 2012

DA: Pietro Sabato, Presidente Nazionale del Partito Italiano Nuova Generazione.

A: RAI UNO Trasmissione Vespa a Vespa, (Porta a Porta) Dott. Bruno Vespa E mail

A: ANSA

A: Pirati in TV, ieri 9 Marzo c.m. un Fantasma durante il Telegiornale andato in Onda Su rai Uno, ha dichiarato quanto di seguito descritto…

Oggetto: TAV SI’! TAV NO! La replica di un fantasma…

 

Senza palle! Oppure con le palle!

Attenzione Battaglione! Carissime amiche ed amici lettori e lettrici del mio Sito Web, e della rete. Ieri 9 Marzo 2012 è finalmente giunta la replica alla mia relazione dell’otto Marzo, riferita all’oggetto : Tav Si! Tav No!

Era previsto che nessuno ci avrebbe messo la propria faccia in questa losca faccenda, infatti, durante il telegiornale di ieri 9 Marzo, andato in onda su Rai Uno in prima serata, si è solamente sentita una voce fantasma che ha pronunciato pochissime parole, cioè: La Tav darà lavoro a più di diecimila persone, per la durata di cinque anni. Punto. Quindi secondo il parere del fantasma, il fine balordo di dover costruire la Tav, dovrebbe giustificare il Mezzo. Pertanto, questo signore non identificato, ammetterebbe quindi che in questo affare metterebbe in conto il rito sacrificale che questa Tav produrrà. Cioè: le migliaia di vite umane condannate a morte per malattie tumorali e malformazioni genetiche di neonati, cagionate dalla perforazione della montagna la cui conformazione geologica mineraria è composta da amianto e da uranio, che ovviamente data la zona molto ventilata, sprigionerà nell’aria pulviscolo atmosferico composto ripeto, da questi nocivi minerali, quindi, anche le colture agricole saranno alterate, unitamente alle falde acquifere. Ma le domande che ci poniamo: in questa zona a rischio inquinamento, le api sopravvivranno a questo clima, oppure produrranno miele misto all’amianto ed all’uranio? Con l’aggravante che se le api moriranno, chi impollinerà le piante? Avremo un nuovo deserto in Val di Susa?

Concludo, Egregio Signor fantasma è la somma che fa il totale, diceva la buonanima di Totò. Domandone: Lei, unitamente a tutta la CRICCA TAV, se siete veramente uomini con i relativi attributi, potete giurare davanti a tutti ed in modo corale, che in seguito a questa vostra impresa di costruzione ferroviaria Tav, in questo territorio e dintorni, non ci sarà alcuna grave conseguenza di inquinamento ambientale ed ecologico, che potrà minimamente scalfire delle vite umane?

Non trova che tutti questi denari unitamente ai 9 mila miliardi recentemente stanziati dal Governo Monti, potevano essere utilizzati per ristrutturare il nostro territorio altamente a rischio frane, alluvioni, e ristrutturare intere città recentemente colpite dal terremoto, come quella della nostra bellissima Aquila?

Aspetto con ansia un Vostro Riscontro, altrimenti anticipo che siete tutti dei senza palle.

Distinti Saluti

                                                                                                         Prof. Pietro Sabato

P.S.: Iniziamo a sfruttarla questa Laurea in sputtaneria avanzata, non Vi pare?