Roma, 5 Maggio 2007

 

Da:  Pietro Sabato, Presidente Nazionale del Partito Italiano Nuova Generazione.

 

A : Al Ministro degli Interni Dott. Giuliano Amato, ANSA, tutti i maggiori quotidiani, reti televisive di Stato e Private.

 

TANA PER TUTTI

 

Egregio Sig. Ministro, ieri 4 Maggio 2007, ho ascoltato durante il telegiornale il Suo commento, sulla tragedia accaduta a Roma nella stazione della metropolitana di Re Bibbia, dove due prostitute da marciapiede, sono venute alle mani, per motivi di possesso del territorio, conclusosi con un atroce delitto, che secondo il mio parere con il mio progetto titolato: Piccole Las Vegas elencato nel mio libro Maccarolo… Politico da Sempre…e valutando il mio scritto, suppongo che si sarebbe potuto evitare tale tragedia. Invece il Suo intervento si è concluso affermando di voler vietare del tutto la prostituzione e nel voler ulteriormente punire severamente anche chi usufruisce di tali servigi, mi dica sig. Ministro nella Sua proposta di legge è punibile anche chi gioca a nascondino nelle proprie mura?  Questa Sua dichiarazione repressiva, mi consenta non si adegua al nostro regime democratico.

Concludo, da che mondo è mondo nell’umanità ci sarà sempre chi si acceca, chi si nasconde dietro l’ombra di un ago e chi fà tana per tutti.

 

Distinti Saluti

 

                                                                                                            Pietro Sabato