Roma, 19 Dicembre 2011

DA: Pietro Sabato, Presidente Nazionale del Partito Italiano Nuova Generazione.

A: ANSA

A: Cancelliere della Cour Europèenne des Droits de l’Homme, Conseil D’Europa France – 67075 Strasburgo Cedex.  Vostro Rif. : 42183/11 – CEDH- PIt0 – VN/AEB/dcz del 18 Novembre 2011.

Pietro Sabato - contro ROMANIA , FRANCIA , ITALIA.

 

Si Presume la possibilità dello scoppio della Terza Guerra Mondiale!

 

Egregio Cancelliere innanzi tutto mi scuso per il titolo alquanto allegorico di questa relazione, a volte nella vita conviene sdrammatizzare, per meglio far risaltare i fatti.

Dopo questi convenevoli, veniamo al nocciolo di questa relazione che si riflette dalla mia relazione del 7 Maggio 2011, con la specifica richiesta di ricorso a questa Corte, per i molteplici soprusi che il sottoscritto in veste di Presidente Nazionale del Partito Italiano Nuova Generazione, patisce da ben 12 anni, pertanto la ringrazio per il Suo intervento, dove mi si offre la possibilità di presentare questo ricorso, che a dire il vero durante questo lasso di tempo, se ne sono aggiunti altri, come potrà leggere in allegato, ripeto, scusandomi per l’ironia espressa:

PRIMO OGGETTO: Procedimento Penale Num di Ric. Gen. 1066 – 2011, della Corte Suprema di Cassazione, trattasi di Truffa Condominiale e Plagio di Copyright collettivo internazionale a danno dello scrivente. Quest’ultimo, perpetrato da tre illustri Parlamentari Europei: dall’Italia il Presidente della Camera dei Deputati Gianfranco Fini, dalla Francia: Jean Francaise Cupè, il Vice del Presidente della Repubblica Francese, NICOLAS SARKOZY e dulcis in fundo, dalla Romania: George Becalì, Parlamentare Europeo. Procedimento giudicato il 9 Giugno del 2011, dalla Corte Suprema di Cassazione: INAMMISSIBILE.

Altri Dettagli: Nello stesso Procedimento Penale di cui sopra appena accennato, il Tribunale di Roma, ha incluso anche un altro Procedimento di altra natura e lo ha inviato alla Corte Suprema di Cassazione, di cui trattasi di truffa aggravata, di carattere condominiale, in quanto lo scrivente, residente e proprietario di un appartamento sito nello stesso condominio, composto da una palazzina di sei piccoli appartamenti, è stato costretto a pagare la sua quota millesimale su una spesa complessiva di 38.000,00 Ero, per il rifacimento della pavimentazione di due terrazzini condominiali, di appena 40 mq. cadauno, ed altri lavori minori, il cui costo  reale complessivo, ammonterebbe invece alla modica cifra di appena 5000,00 Euro, peraltro trattasi di attici calpestati da due rispettivi condomini. Tendenzialmente trattasi di un reato di mafia, in quanto secondo le leggi vigenti, il reato è stato perpetrato da sei individui, incluso l’ Amministratore del Condominio, contro una sola persona, cioè il sottoscritto, tutti d’accordo ad approvare il preventivo esageratamente gonfiato, come peraltro è consuetudine di alcuni nostri parlamentari corrotti, attualmente sotto processo per gli stessi reati di corruzione, che per questi motivi la nostra Italia è in Stato di RECESSIONE.

Ebbene questi procedimenti in oggetto descritti, sono stati giudicati dalla Corte Suprema di Cassazione, con due sole parole: Totalmente Inammissibili.

SECONDO OGGETTO: In Data 15 Dicembre 2011 sempre dalla Corte Suprema di Cassazione è stato dichiarato INAMMISSIBILE un altro Procedimento di Plagio di Copyright, le cui coordinate sono: N. di Ric. Gen. 37070 /2010 perpetrato sempre a danno dello scrivente, dalla RAI Radio Televisione Italiana, dalla Endemol Italia S.P.A. e contro La Medusa S.P.A. Ebbene come si evince dall’ allegato a pagina N 2, lo stesso Procedimento nella prima udienza del 4 Aprile del 2011, cioè 9 mesi prima era stata dichiarata la medesima sentenza di Inammissibilità. La domanda sorge spontanea: Che motivo c’era di rinviarlo al 15 Dicembre se i giochi erano già stati pianificati? E’ una vergogna! Ho perso sei mesi della mia Vita, avvicendandomi quasi quotidianamente presso codesta Istituzione, per consegnare nuove memorie difensive. Questo significa prendere in giro chi ha pagato le tasse per trentacinque anni, ed ha contribuito a pagare gli stipendi a questi signori Giudici, con i prosciutti agli occhi. Questa è L’Italia di oggi.  Un semplice cittadino secondo Voi poteva vincere la Causa contro questi tre Colossi della informazione, ammanicati fra loro? Un vero potere Dispotico. Di seguito la esaustiva documentazione degli atti, peraltro accuratamente contrassegnati,  nell’ indice e divisi in due plichi diversi.

NOTA: ovviamente in questi atti, sono state inserite alcune relazioni che non sono attinenti ai Procedimenti descritti, ma sono utili per la CORTE di Strasburgo, per valutare la dinamicità blasfema (intrallazzi) della Politica e della Giustizia Italiana. Dopo questa nota è facile intuire, che nella mia bella Italia, se non si fa parte integrante della Casta Politica, si è  automaticamente messi fuori dalla porta. Ma con questa mia preventiva relazione del 7 Maggio 2011 e tantissime altre successive, divulgate a mezzo E mail e dalla Rete You Tube, a mezzo video conferenze, credo di aver aperto gli occhi al mondo intero, spero quindi di risolvere i miei problemi, con la Corte dei Diritti dell’Uomo di Strasburgo. E’ risaputo che i Francesi a proposito di Giustizia sono Imparziali, in quanto, recentemente L’Ex Presidente Francese, CHIRAC è stato condannato per corruzione alla Ghigliottina, tradotta ai giorni nostri a due anni di carcere. Pertanto, se tanto mi da tanto, con questi nuovi eventi, sono speranzoso di essere ben rappresentato e spero di avere finalmente Giustizia. Ma Attenzione! Emeriti Signori inquisiti, siete ancora sotto scopa. Attenzione a prendere iniziative di Copyright!

Concludo, a questo spirito cinico Natalizio dei Giudici della Corte Suprema di Cassazione Italiana, Rispondo: I nostri Giudici, tutti con i Prosciutti agli occhi.

Quindi un accorato Vaffanculo, va a tutti i salumieri d’Italia.

Il Gatto è nero, il Prete è nero, il Prete è un Gatto!

In latino maccheronico: Chi Capia, Capia e chi non Capia fa Fibbia!

Cordiali Saluti e Buon Natale                                                                   Pietro Sabato

P.S: Egregio Cancelliere della Corte Suprema di Strasburgo, per meglio valutare questi due procedimenti che la Corte Suprema di Cassazione Italiana ha grossolanamente giudicati INAMMISSIBILI, sarà necessario specificare nel miglior modo possibile la fatale dinamicità degli eventi, che mi pregio di descrivere di seguito unitamente all’allegato del 5 Dicembre 2011, dove è palese che la sentenza definitiva di Inammissibilità del 15 Dicembre era da tempo stata pianificata.

Attenzione! Ecco il miracolo, che si è rivelato lo stesso giorno della sentenza di Inammissibilità della Cassazione, cioè il 15 Dicembre 2011 ricevo dalla Francia  l’aiuto di Babbo Natale, materializzato dall’intervento provvidenziale della Corte Suprema di Strasburgo, che mi invia un plico di venti pagine, porgendomi la mano, rispondendo alla mia relazione del 7 Maggio 2011, dove il sottoscritto chiedeva aiuto nel senso Giuridico, per aver subìto dalla Corte Suprema di Cassazione Italiana, il rinvio del procedimento Penale N. 1066/2011, la cui udienza fissata il 20 Aprile del 2011 era stata rinviata, al 9 Giugno del 2011, per futili motivi burocratici, cioè, per tardiva Notifica al ricorrente, cioè, al sottoscritto. E per non creare confusione ho evitato di denunciare la Truffa condominiale, soffermandomi esclusivamente sul  plagio di Copyright, FINI - BECALI’ e JEAN FRANCAISE CUPE’, questi, tutti accusati dal sottoscritto di plagio di copyright per aver scopiazzato la denominazione del mio Partito. Quindi riepilogando, in questo procedimento sono trattati due reati di natura diversa, il primo, di truffa condominiale, perpetrato dai miei stessi condomini e dall’amministratore, e nel secondo, ripeto, sempre nello stesso procedimento è stato incluso dai giudici italiani, il caso, di plagio di Copyright, (insomma una specie di minestrone giuridico, tale accumulo, si presume per la clemenza dei Giudici, conoscendo dapprima l’esito della sentenza a mio sfavore, l’abbiano fatto per ridurmi i costi delle spese processuali, che invece avrei dovuto pagare per due distinti processi ), ripeto, perpetrato dai tre illustri Parlamentari Europei, sopra citati. Quindi tale aiuto inaspettato e direi provvidenziale pervenuto in questi giorni dalla Corte di Strasburgo capita a pennello, e non solo per il vecchio procedimento N. 1066- 2011, di cui il sottoscritto il 7 Maggio 2011, aveva preventivamente chiesto aiuto alla Corte dei Diritti dell’Uomo di Strasburgo, ma oggi, si aggiunge l’ altro procedimento, quello che si è appena concluso il 15 Dicembre 2011.

A Roma si dice: Con Una Fava due Piccioni.

Quindi, Egregio Cancelliere dovrà occuparsi di due procedimenti.

Buon Lavoro e Buon Natale.

 

     Di seguito l’allegato promesso del 5 Dicembre 2011…                                                

Roma, 5 Dicembre 2011

                                                             

A : Pietro Sabato, Presidente Nazionale del Partito Italiano Nuova Generazione.

 

A: Corte Suprema di Cassazione, alla cortese attenzione dei Giudici della nuova Camera di Consiglio della III Sezione Penale, di cui il Relatore: Dott. Santi Gazzara – Presidente: Dott.ssa Giuliana Ferrua, Consiglieri: Dott. Alfredo Teresi, Dott.ssa Elisabetta Rosi, Dott. Alessandro Maria Andronio, N. di Ric. Gen. 37070 - 2010. Procedimento che sarà definito il 15 Dicembre 2011.

Questa relazione nei Prossimi giorni sarà depositata a mano presso la Cancelleria della III Sezione Penale di Cassazione.

A: ANSA

Oggetto: Mediaset dodici giorni prima anticipa la sentenza le cui coordinate sopra espresse sono ancora in Segreto Istruttorio presso la III Sezione Penale in indirizzo. Il cui procedimento ripeto sarà giudicato il 15 Dicembre 2011.

 

Ammanicamento Selvaggio e Precoce…

 

Egregi Giudici della Camera di Consiglio in indirizzo, mio malgrado debbo informare codesta Istituzione quanto è accaduto il Giorno Sabato 3 Dicembre 2011:

Ripeto, Sabato 3 Dicembre 2011 come in oggetto descritto, Mediaset su rete Quattro in seconda serata, durante la programmazione di un tele film, alla chetichella dirama in sovra impressione una inserzione pubblicitaria riguardante un nuovo programma televisivo, che tratterà di segnalare alla Redazione Mediaset, famiglie in stato di precarietà, specificatamente in difficoltà economiche per ristrutturare la propria abitazione. Tale programma televisivo della Endemol Italia S.P.A. è da tempo in onda negli USA:

Home Ediction Makeower, lo stesso programma è stato denunciato per plagio di copyright dal sottoscritto, appunto la cui sentenza definitiva sarà espressa dalla Camera di Consiglio in indirizzo il 15 Dicembre 2011, le cui coordinate del procedimento ripeto sono descritte in oggetto.

La domanda sorge spontanea: Come mai questa clamorosa anticipazione?

Devo considerare questa mia ennesima Causa Persa? Cioè INAMMISSIBILE?

I giochi sono stati anticipatamente pianificati a mia insaputa?

Concludo, se il Procedimento in oggetto il 15 Dicembre 2011 sarà giudicato Inammissibile, quindi a mio sfavore, questa relazione con queste sacrosante testimonianze appena esposte, come sarà giudicata da codesta Esemplare Camera di Consiglio? Si spera sia presa in considerazione, evitando la solita frase ricorrente: IRRILEVANTE ai FINI del Procedimento.

Visto che prevedo il futuro, Potrei definirmi un chiromante…

Cordiali Saluti

                                                                                                                   Pietro Sabato