Roma, 6 Novembre 2007

 

Lo Scrivente è Pietro Sabato, Presidente Nazionale del Partito Italiano Nuova Generazione.

 

A: Comunicato ANSA

A: Parlamento Europeo a Mezzo ANSA

 

SE DIO C’E, CI SONO ANCH’IO

 

Oggetto: La relazione dello scrivente del 4 Novembre 2007, non è stata gradita dal mondo politico…

 

Carissime lettrici e lettori del mio Sito Web, et Autorità et Istituzioni in indirizzo, in riferimento alla mia recentissima relazione del 4 Novembre appena scorso, di circa tre pagine che vi consiglio di consultare nel sito web del Partito, dove il sottoscritto, Ulisse, con l’ultimo Cavallo di Troia, stratagemma pubblicitario, utile per distribuire gratuitamente alle famiglie romane il libro:” Maccarolo… Politico da Sempre…” sfrutta le immagini allegoriche dei nostri maggiori personaggi politici, stampate sulla prima e quarta pagina di copertina del libro, paragonandole alle  mitiche zucche di HALLWEEN.

Il mondo politico a questa ennesima burla geniale di Ulisse, sottoscritto, risponde indirettamente dopo giorni di silenzio, con una flebile difesa caratterizzata  dalla solita miserrima pubblicità commerciale telefonica, interpretata da Fiorello e Mike Buongiorno, portando al guinzaglio Ulisse, si suppone, volendo intimorire il sottoscritto, invertendo i ruoli, che contrariamente sono ben dettagliati in una sequenza di immagini satiro politiche allegoriche, stampate nel volantino SPUTTANETOR , riferite invece ai nostri politici, presi al guinzaglio dalla  propaggine uccellare, tale pubblicità satirica, risulterebbe di gran lunga più appropriata e credibile politicamente, di quella dei due giullari. ( Consultare alcuni articoli dal 20 Giugno scorso in poi, riferiti al volantino Sputtanetor e altri riferiti all’Eroe Omerico Itacense Ulisse, interpretato dal sottoscritto.)    

Ritornando alla relazione in oggetto, come prima accennato, mal digerita dal mondo politico, sono state evidenziate altre contestazioni, riferite all’attuale mal Governo: dalla Lotteria Italia, condotta in modo poco trasparente, al gioco del lotto e superenalotto, all’arroganza degli Scamarci, che appena svezzati  tirano calci, protetti dai potenti del momento, si permettono di infrangere le leggi fumando nei locali pubblici, e calpestando la gente che lavora; ed infine, allo sfarzoso spreco consumato dal Sindaco di Roma per la festa del Cinema, costata agli italiani ben 15.000.000,00 di euro, mentre alle periferie di Roma, la povera gente, scarnita in viso dalla fame, disperata uccide per un tozzo di pane, scippando una borsa con pochi spiccioli. Creando un malcontento popolare, di invivibilità nelle nostre città, dovuto appunto da questi atti vandalici.

Intanto muore Don Benzi, che con il suo supporto umanitario ai diseredati ha fatto molto, ma tutto ciò non basta, è solo una goccia nel mare.

Mentre accadono questi omicidi dovuti ad una disuguaglianza sociale, la Chiesa resta a guardare, e i politici ad espellere dal proprio paese questa povera gente.

Mi chiedo che senso ha questa emigrazione umana forzata, che ci ricordano le deportazioni di 60 anni fa, quando oggi tali barbarie sarebbero un controsenso allo stato di fatto attuale, poiché tutti ormai facenti parte della Comunità Europea, e invece imperterriti si continua a disdegnare con accanimento il vero principio di Comunità.

Concludo, è mai possibile con tutti gli sprechi e le sovvenzioni che provengono dalla Comunità Europea agli Stati Membri, e quelle elargite dal nostro Stato alla Chiesa, dell’otto per 1000, (che come viene intascato così dovrebbe essere documentato nelle opere di beneficenza elargite, dare e avere), non si riesca a dare a questi poveracci un dignitoso sostentamento ovunque, in ogni luogo?

SE DIO C’E, CI SONO ANCH’IO.

 

                                                                                                            Pietro Sabato