Roma, 14 Gennaio 2009

 

Lo scrivente è Pietro Sabato, Presidente Nazionale del Partito Italiano Nuova Generazione.

 

Comunicato ANSA

 

Oggetto: Verbale di presentazione dei promotori di una proposta di legge di iniziativa Popolare: “ LEGGE SABATO SALOMONICA*” presentata in data odierna presso:  “La Corte Suprema di Cassazione”.

 

*Salomonica = sapienza, saggezza Salomonica, che si riferisce al biblico RE di Israele, Salomone, secondo la Sacra Bibbia, è stato uno tra i primi Re di Israele, si narra che il Suo Regno è datato approssimativamente dal 970 al 930 a.C., famoso per l’eccezionale saggezza. Egli soleva presiedere con estrema imparzialità le cause dei Suoi sudditi, in una unica udienza, seduto sul Suo Trono. Si ricorda ai giorni nostri la causa fra due donne che si contendevano la maternità di un neonato. In quei tempi mancando l’esame del DNA, il RE Salomone, ordinò al carnefice di squartare il bimbo conteso a metà, e restituire alle donne una metà. Allora una delle due donne esclamò: Vi prego mio Signore salvate la vita al bimbo, non è mio figlio. In questo modo, il saggio Re Salomone, riconosciuta la vera madre, affidò il bambino a  questa ultima.

 

Lo scrivente comunica che in data odierna il Partito Italiano Nuova Generazione ha presentato presso la Corte Suprema di Cassazione, una proposta di Legge di iniziativa Popolare, composta da 13 punti. Pertanto invito tutti i Partiti interessati alla sua realizzazione di collaborare con il Partito Italiano Nuova Generazione, promotore della iniziativa, pur conservando i propri ideali politici, strettamente connessi con il proprio Partito di appartenenza.

 

La legge sarà trasmessa nella Gazzetta Ufficiale N. 11 del 15 Gennaio 2009.

 

Di seguito in allegato i 13 punti della:  “ LEGGE SABATO SALOMONICA”.

 

1) Tutti i consiglieri comunali, dopo un incarico Amministrativo, tutti a casa e tornare al lavoro di prima ed attendere l’età pensionabile, come tutti gli italiani. Successivamente all’incarico scaduto, se eletto Sindaco potrà restare in carica per altre due Amministrazioni, ovviamente se rieletto. Se invece successivamente, eletto Parlamentare, sia al Governo che all’Opposizione, potrà restare in carica per due legislature, sempre che nella seconda legislatura venga rieletto, infine se eletto Presidente della Repubblica, potrà restare in carica per un altro settennato, come previsto dalla Costituzione.

2) Tutti i Consiglieri Comunali ed Assessori, con la supervisione dei Sindaci, tutti con incarico di Giudici, pur non avendo conseguito tali studi, sarà sufficientemente tollerata la quinta elementare. Riflessione, Il Re Salomone non era laureato. Ebbene, durante il loro mandato, dovranno dedicare tre giorni a settimana al servizio delle Preture territoriali, dove da decenni sono in corso cause civili pendenti. Invece il Pubblico Ministero, dovrà essere necessariamente Avvocato, Notaio, oppure novello o anziano Procuratore, tutti possibilmente residenti. Quanta benzina risparmiata! Aggiungerei, quanto c – o due in meno immesso nell’aria!

3) Ogni Causa Civile sarà conclusa in una unica udienza, in casi eccezionali due, a distanza di soli quindici giorni. Una volta letti gli atti, con imparzialità, sarà facile intuire il colpevole. Esempio, se un individuo ruba una mela per sfamarsi, provvedere al Suo sostentamento. Invece chi ruba per arricchirsi, 20 anni di carcere. Sebbene questo esempio riguardi il penale.

4) Conclusa l’udienza, il cartaceo verrà cestinato. Per sommi capi gli atti di imputazione verranno computerizzati ed archiviati per tre anni. Tutto ciò comporterebbe una innovazione di tutte le Procure d’Italia. Sebbene la attuale tecnologia, da qualche decennio ci permetterebbe di vedere i nostri Giudici entrare in aula con il Computer portatile, invece di vederlo attualmente con il faldone sottobraccio, poco igienico, stracolmo di scartoffie, maculate da milioni di acari. Inoltre questa innovazione tecnologica creerebbe nuovi posti di lavoro, questa volta evitando il precariato.

5) Tutti i Parlamentari, Sindaci, Consiglieri e Assessori Comunali, non potranno assumere altre cariche Istituzionali.

6) Per evitare forme di rivendicazioni politiche, tutti i reati di corruzione e varie relative a personaggi della politica, saranno tutti amnistiati.

7) Per questi reati appena ascritti, successivamente saranno puniti con pene severissime, e con l’allontanamento definitivo da ogni carica Istituzionale. Per le carceri troveremo una soluzione, ci sono tante strutture pubbliche incompiute da ristrutturare.

8) NO A NUOVE PROPOSTE RIGUADANTI IL NUCLEARE!

Primo punto, data la pericolosità degli impianti, in caso di fuoriuscite di nuvole radioattive, cagionate dalla formazione geologica di tutta la nostra penisola altamente sismica. Secondo punto, con domanda: perché rischiare, visto che attualmente la nostra penisola, ai confini è ormai circondata, da decine di impianti nucleari di altre Nazioni? Converrebbe quindi continuare ad attingere da loro questa energia. Tale negazione del punto n.8, è provata ulteriormente, dalla nostra immaturità nel modo in cui non sappiamo smaltire neppure la nostra spazzatura.

Domanda Lubranesca: La domanda sorge spontanea: come faremo a smaltire le eventuali scorie nucleari? Dove? A meno che, questi tromboni nucleari vengano installati nelle prime vicinanze delle residenze dei Parlamentari che approvano questo disegno, e che nelle rispettive cantine di vini pregiati, vengano smaltite le scorie nucleari.

Pertanto, preferiamo mangiare come sempre pane e cipolla, alla installazione di funghi nucleari nel nostro Paese. Abbian fatto trenta, facciam trentuno. Il nostro Paese resterà il Giardino del Mondo. Immagino la patata bollente che lasceremmo alle nuove generazioni quando fra non molto, altre tecnologie supereranno il nucleare, quanti denari occorrerebbero per spengere ed abbattere queste orrende strutture? Si suppone dieci volte di più, delle risorse spese per l’installazione iniziale  e per quanto riguarda il rapporto di produttività di energia ricavata negli anni, non sarà mai sufficiente per abbattere i costi di demolizione. Sarebbe quindi un guadagno illusorio.

A proposito di guadagno, suppongo che a queste Nazioni confinanti, produttrici di energia nucleare, farebbe comodo l’Italia, come una area franca, meglio dire contraria al nucleare, in caso di inquinamento da fattori nucleari, la popolazione a rischio potrebbe essere evacuata nel nostro Paese. Quindi potremmo addirittura chiedere uno sconto ulteriore di questa energia importata, in cambio di asilo per le popolazioni esposti a tali rischi. Addirittura potrebbe diventare una legge emanata dalla Comunità Europea, a tutela di noi tutti cittadini  Europei.

Riflessione! Un fazzoletto di terra per salvare le chiappe ce lo volete concedere?

9) Tornando a parlare di giustizia, la Corte Suprema Costituzionale di Cassazione, oltre alle varie occupazioni Costituzionali vicini al Presidente della Repubblica, potrà intervenire in super visione, su tutti i casi, siano gravi o minori, e soprattutto verso attacchi alla Nostra Costituzione.

10) Parlando sempre di giustizia, facendo riferimento ai punti n. 2 - 3 - 4 , è ovvio che tali provvedimenti valgano anche per il Penale, con la differenza che lo svolgimento giuridico sarà onere dei Magistrati e del Tribunale territoriale.

I casi conclamati con prove certe, come i fatti di mafia, rapine a mano armata e non, incidenti automobilistici causati da individui alla guida in stato di ebbrezza o drogati, oppure casi di corruzione, omicidi, debbono essere processati per direttissima, in una sola udienza. In caso di Appello, massimo due, nei termini di 15 giorni.

Mentre per altri casi più difficili, dove le prove non sono certe, saranno concesse massimo tre udienze, incluso l’Appello, che deve concludersi entro 30 giorni. Perché aspettare dieci anni? Il Magistrato non deve accumulare, una volta iniziata la causa, la pratica deve restare sulla Sua scrivania, perchè entro un mese il caso deve essere sentenziato. Cotto e mangiato, non si deve impolverare negli archivi, anzi appena definita la sentenza, tutto il cartaceo, come sopra detto, sarà cestinato, liberando le aule dei Tribunali da quei orrendi faldoni, ma trattandosi di cause Penali, grazie alla tecnologia computerizzata, gli Atti saranno per sommi capi scannerizzati (fotografati) ed archiviati, sino al decesso degli attori.  

I Tribunali alleggeriti dal gravoso accumulo di cause civili, potranno contare sulla buona volontà di tutti i magistrati civilisti e penalisti, per risolvere questo angoscioso disegno Costituzionale. I cittadini hanno bisogno di giustizia accelerata.

11)La Magistratura, per indagare, continuerà a servirsi delle intercettazioni telefoniche, ma suppongo che in futuro questo mezzo non sarà più utile per le indagini contro la corruzione, a mio giudizio sarà una perdita di tempo e di denaro, perché i malfattori invece del telefonino, per le loro malefatte useranno i piccioni viaggiatori. Sarà difficile approvare una legge in cui ogni Magistrato sia munito di fucile, per cacciare i presunti piccioni viaggiatori, portatori di pizzini, sarebbe l’ estinzione per questi graziosi volatili. 

Per gli italiani è facile cambiare stratagemma, fatta la legge, trovato l’inganno. Quindi per ovviare a questo gravissimo problema e scoraggiare i furbi, gli Ingegneri del Genio Civile dello Stato, dovranno stabilire secondo il mercato, un listino dei costi reali dei materiali e della messa in opera di ciascun tipo di struttura pubblica e non da realizzare, per esempio: per asfaltare un metro quadrato di manto stradale, occorrono X Euro, basterà stabilire i metri quadrati da ristrutturare, e con una semplice moltiplicazione si conoscerà il prezzo reale dell’intera opera.

Ovviamente, tutte le opere pubbliche appaltate, da realizzare, saranno corredate da un tabellone esposto ben visibile ai cittadini nel luogo della ristrutturazione, con i relativi costi e nomi dei contraenti, per esempio sindaco e società appaltatrice. Tutto come veniva già esibito tempo addietro.

Durante eventuali controlli della Magistratura, se questi costi risulteranno gonfiati più del 20% , per i contravventori contraenti, come il caso, Romeo & Compani, scatteranno le manette. Con questi provvedimenti molto semplici, questi incresciosi fatti malavitosi, si presume, non avranno più luogo a procedere.

L’Italia è la nazione più cara al mondo per ristrutturare opere pubbliche e non. Faccio un esempio realmente accaduto personalmente: i condomini della mia residenza, ovviamente escluso il sottoscritto, hanno approvato un preventivo per rifare il pavimento di due terrazzini la cui superficie totale è di appena 80 mq., per un costo di Euro 35.000,00 di cui 5000,00 Euro sono stati spesi per l’architetto che ha stilato il Capitolato di spesa e la rimanenza per la realizzazione. (Invece il costo reale è di appena 5.000,00 Euro). Questi costi esosi si potrebbero paragonare alla ristrutturazione della Reggia di Caserta costata a noi tutti italiani ben 700.000.000,00 di Euro, in lettere, settecentomilioni di euro. Evidentemente facendo le dovute proporzioni con la ristrutturazione dei due terrazzini del mio condominio, si suppone che per effettuare il Capitolato di spesa della Reggia di Caserta, ci sarà costato circa 200.000.000,00 di Euro e la rimanenza per la messa in opera. Sarei ansioso di controllare i costi di questi lavori di ristrutturazione insieme ad un ingegnere del Genio Civile di Stato! Queste sono le vere riforme da realizzare, che ci consentiranno di uscire dalla attuale recessione.

Sono troppe le ruberie impunite nella nostra amata Italia!

 

12) L’Uovo di Colombo: Per alleggerire ed abbattere i costi del gravoso lavoro della raccolta delle firme, sia per un Partito affermato, oppure per un semplice cittadino promotore di un Referendum o proposta di Legge, (quest’ultime ben valutate sagge dalla Corte Suprema Di Cassazione) tutto questo lavoro, sarà onere dei Nostri 5000 Notai sparsi nel Nostro Stato. In questo modo oltre alla riduzione dei costi della politica, avremmo una Vera Democrazia trasparente, aperta a tutti i cittadini, come  d’altronde è previsto dalla Nostra Costituzione, e non ci sarà più bisogno di quei Partiti,  finanziati dai potenti della finanza, finalizzati successivamente a raccogliere i lucrosi frutti dal finanziamento dello Stato. Quindi diventando a mio parere un losco investimento.

Detti proclami, cioè siano Referendum che Proposte di Legge, per velocizzare ulteriormente il  decorso della raccolta delle firme da parte dei Notai e soprattutto per informare il cittadino a sottoscrivere i proclami annunciati, saranno anticipatamente sostenuti gratuitamente, da adeguati spazi televisivi di Stato e Privati, e se la matematica mi da ragione, ciascun Notaio dovrà raccogliere per il bene del Suo Paese, appena cento preferenze, per un Referendum, per un totale di firme 500.000 e dieci per una proposta di Legge, per un totale di 50.000 firme, consumando zero benzina, poiché basterebbe mettere un banchetto sull’uscio di casa della propria residenza, mezza penna biro, alcuni fogli di carta, un ora di tempo per il Referendum e mezz’ora per una Proposta di Legge, e un francobollo cadauno per la spedizione, alla Istituzione preposta.

Tutto l’operato potrà essere retribuito ai rispettivi Notai, scaricando l’equa Parcella dalle tasse, oppure devolvere l’ora o la mezz’ora di lavoro in beneficenza allo Stato Italiano.

Basti pensare che attualmente per portare a termine un Referendum oppure  una Proposta di legge, occorre uno spazio di tempo di tre mesi. Invece alla velocità della luce con la Legge Sabato Salomonica.

Inoltre, i Signori Notai, dato l’esiguo numero di firme da raccogliere e data la loro professionalità, presumo che non si dovrebbero verificare errori di registrazione delle firme e per le Istituzioni preposte allo spoglio delle schede, il lavoro sarà di gran lunga più facile e ordinato.

13) Altro punto importante, di ottenere un riscontro mensile delle beneficenze elargite ai diseredati, dagli Enti ONLUS e Assistenziali che attingono dallo Stato l’8%1000. Dare e avere, non dare, nulla più avere!

E’ inconcepibile che un essere umano muoia di freddo nella nostra Capitale. Dare un tozzo di pane e un tetto dignitoso a questa povera gente, ritengo sia un nostro dovere Costituzionale!

Questi 13 punti che raggruppano la LEGGE SABATO SALOMONICA, sono già previsti dalla nostra Costituzione, basterà ben interpretarla.

Governare il Paese deve essere una vocazione e non uno scopo di LUCRO!

 

Il Presidente Nazionale del Partito Italiano Nuova Generazione

 

                                                                                                  Pietro Sabato