Roma, 6 Settembre 2008

 

DA: Pietro Sabato, Presidente Nazionale del Partito Italiano Nuova Generazione.

 

A: ANSA

A: Procura della Repubblica, a mezzo ANSA

A: Comando Generale dell’ARMA, Viale Romania a mezzo ANSA

A: Questura di Roma, a mezzo ANSA

 

oma, 11Oggetto: Il Leader del PD, Walter Veltroni, ed il Direttore della RAI Dott. Petruccioli, vorrebbero escludere la Politica, cioè lo  STATO, dalla Gestione delle ASL e della RAI.

 

Il GATTO E LA VOLPE, FACCE DI BRONZO!

 

In riferimento, alle notizie divulgate dal Telegiornale andato in onda su RAI UNO, in prima serata, Venerdì 5 Settembre 2008, spiccano due affermazioni di due politici dello stesso seme, Walter Veltroni, Leader del PD, e del Suo ammanicato Dott. Petruccioli, Direttore della RAI, in carica.

Per dovere di cronaca, tali dichiarazioni, si suppone, scaturite dopo i recenti scandali riferiti al Presidente della Regione Abruzzo, esponente del PD, accusato di concussione ai danni di una Clinica Privata, per aver preteso tangenti.

Aggiungerei, un altro caso di abuso di potere politico da parte della ASL di Roma X Circoscrizione, per mano del PD, nei confronti del sottoscritto, riferito al mio porto d’armi negato.

Ebbene, il Leader del PD, Walter Veltroni, dopo questi fatti, si getta la zappa sui piedi, dichiarando di voler escludere dalle ASL la politica, per evitare coinvolgimenti di parte, e tentazioni di corruzione.

Dopo il Buon Silvio Berlusconi, anche per il Buon Walter Veltroni, Santo Subito!

Penso che in questo frangente, l’epiteto, faccia di bronzo calzerebbe perfettamente.

Il secondo caso di faccia di bronzo, fatalità si manifesta durante lo stesso telegiornale, e sfacciatamente, successivo a quest’ultima dichiarazione, e come si suole esprimere il Premier Uscente On. Romano Prodi e il Comico, Carlo Verdone: “all’ Unisono”, il Dott. Petruccioli, Direttore della RAI, dichiara di voler escludere i politici dalla RAI ed affidarla ai Privati, per lo stesso motivo dichiarato dal suo diretto ammanicato, Walter Veltroni, Il GATTO E LA VOLPE.

Attenzione battaglione! Il gatto ce rioga, la stessa proposta è stata fatta un anno fa, esattamente il 17 Settembre del 2007, dallo stesso Premier Walter Veltroni, sotto un’altra versione, ricordate? (per chi desiderasse documentarsi, detta relazione è  stata inserita anche nelle prime pagine del Supplemento del 2 Giugno 2008, pubblicato nel Sito web del mio partito: www.nuovagenerazioneroma.it , ripeto, rif. data 17 settembre 2007, dal titolo: “ La RAI in un prossimo futuro potrebbe chiamarsi: RAI MARIA” etc etc….., inoltre, in allegato, troverete  anche quest’ultima relazione che state leggendo.

Quindi dicevo, che da tempo il Leader del PD, nella veste di secondo falso Robin Hood, tramava di privatizzare la RAI, con la presunzione di abolire il canone, facendo  risparmiare ai cittadini, appena 00,30 centesimi giornalieri.

Grande paradosso, il grande benefattore dei poveri, Walter, che ha lasciato alla nuova gestione Comunale un deficit di 30 Miliardi  di Euro.

Boccaccia mia statte zitta, dicheno a Roma!

Concludo pensando, ovviamente, secondo la mia modesta opinione, di essere d’accordo di allontanare definitivamente, (vale a dire di mandare tutti a casa) dalle ASL, dalla RAI e dal mondo politico, tutti i Dinosauri della politica italiana, suppongo, i veri responsabili di tutto questo marasma partitico, ed affidare queste due sacrosante Istituzioni allo Stato, composte da Giornalisti Incorruttibili, come il sottoscritto, senza peli sulla lingua, e da Magistrati, in carica quinquennale, e in collaborazione con le Forze dell’Ordine, Carabinieri e Polizia, poteri già altamente Qualificati, da poter gestire senza veli e liberamente l’informazione.

Il tutto filerebbe come lo zucchero filato, appena imbrigliato nel suo stelo, e gustato dal palato di un bambino.

Personalmente, eviterei a priori di affidare queste due importantissime Istituzioni alla MARIA.

Egregi, Direttore Dott. Petruccioli e Walter Veltroni, Onorevole non collega, c’è Posta per Voi.

 

           Distinti Saluti                                                 Pietro Sabato