Roma, 28 Febbraio 2011

 

DA: Pietro Sabato, Presidente Nazionale del Partito Italiano Nuova Generazione.

 

A: Mezzo Fax N. 0668833046 della Corte Suprema di Cassazione Settima Sezione V/S Rif N. Prot. 37148/2010, numero di Ricezione Generale 37070 – 2010 – Procedimento che si terrà in udienza, a porte chiuse in Camera di Consiglio Art. 611, il 13 Maggio del 2011.

 

A: Corte Suprema di Cassazione Seconda Sezione V/s Rif. Num. Ric. Gen. 1066 – 2011 N. di Prot. 1094 – 2011. Alla Cortese ATT. della CAMERA DI CONSIGLIO - C.C. - 611. Recenti Rif. del 14/ 2/ 11 - R.R. a mano ufficio Prot. N. 2346 e recente deposito a mano degli atti del 25 Febbraio 2011, presso la Cancelleria della Seconda Sezione Penale.

 

Nota: Nei prossimi giorni questa relazione sarà consegnata a mano dal sottoscritto nelle due rispettive Sezioni Penali in indirizzo in cinque copie cadauno.

 

C.P.C.: ANSA

 

Primo oggetto: Richiesta da parte dello scrivente, della Requisitoria del Procuratore Generale della Settima Sezione Penale, Numero di Procedimento Generale 37070/2010, avendo ricevuto in data 28 Febbraio 2011 alle ore 10,45 dall’ufficiale Giudiziario Dr. Stefano Quaranta, della Corte Suprema della Cassazione, la Copia della Notifica, dove si evince la dicitura:

RILEVATA INAMMISSIBILITA’ PERCHE’:

MOT. NON CONSENTITI LEGGE GIUDIZIO LEGITTIMITA’

Pertanto chiederei una maggiore chiarezza su queste otto parole, dopo aver espresso di seguito in secondo oggetto, dettagliatamente la mia arringa finale.

 

Secondo Oggetto: Replica dello scrivente, per una arringa finale, di due procedimenti penali, i cui atti simili, si presume siano conniventi tra loro…

 

Egregi Giudici, delle due Sezioni Penali in indirizzo, dove nelle rispettive Camere di Consiglio, prossimamente giudicherete i procedimenti Penali descritti in indirizzo, e  per esprimere con più chiarezza i Vostri Giudizi, non posso fare a meno di esporre di seguito il mio commento finale, allegando unitamente la mia relazione, del lontano 24 novembre del 2009, già consegnata a mano dallo scrivente, il 25 Febbraio alla Cancelleria della Seconda Sezione Penale, e che mi accingo ad allegare oggi anche alla Settima Sezione, dove si evince inconfutabilmente il filo conduttore dei due Procedimenti, i cui fatti sono altamente conniventi…

La cronistoria dei due procedimenti in indirizzo, hanno la loro origine comune con  altri procedimenti, partoriti dal Tribunale di Roma, il primo di carattere condominiale, miscelato con altri due plagi di Copyright, che all’apparenza sembrerebbero diversi, ma secondo il mio parere sono conniventi tra loro, data la puerile messa in scena degli attori, travestiti da esemplari Banda Bassotti, che a sua volta, sembrerebbe una vera e propria armata brancaleone, rivolta contro il sottoscritto, sebbene si tratta di personaggi intoccabili, sicuri di farla franca.

Di seguito in allegato le coordinate dei diversi procedimenti in causa e subito dopo il mio commento.

Cordiali Saluti, grazie per la Vostra Attenzione e Buona Giustizia.

                                                                                                                   Pietro Sabato

 

Oggetto: Procedimento Penale Condominiale N.48005/6 ed altro, di Plagio di Copyright N. 3401/10 K - P.M. S. Sereni e P.M. M. Monteleone N. 2838/10 K -  dal Tribunale di Roma finiti tutti in Cassazione in Camera di Consiglio Art. 611. Di cui, nel primo Procedimento, parte lesa il sottoscritto, contro il proprio Condominio ed il secondo di copyright, sempre parte lesa il sottoscritto, contro l’On. G.Fini, G.Becalì ed Jean Francoise Cupè)

La ciliegina sulla Torta…

A proposito dei Procedimenti Penali, espressi in indirizzo sia nella relazione del 28 Febbraio 2011 che in quest’ultima in allegato, finiti dopo un travagliato destino tutti in Cassazione, separatamente, ed in Camera di Consiglio, cioè, il Plagio di Copyright, Endemol, Medusa, RAI & compagni, finito nella Settima Sezione, ed invece, nella Seconda Sezione Penale sono finiti sempre in Camera di Consiglio, altri due procedimenti di diversa natura, cioè il primo condominiale e l’altro di Copyright, che l’On. Antonio Di Pietro, ex Magistrato si sarebbe espresso, con un bel: che ciazzecca!

Ebbene, ripeto, Vi sembrerà strano, ma questi ultimi procedimenti, sono stati cumulati in una unica causa, assegnata appunto, alla Seconda Sezione Penale di Cassazione, di cui il sottoscritto ripeto, in tutti e tre i casi è parte lesa.

Pertanto, tutte e due le Cause nelle rispettive Sezioni Penali, si svolgeranno a porte chiuse e senza la presenza delle parti e dei rispettivi avvocati e sarà giudicata da cinque Giudici nelle rispettive Camere di Consiglio, che si avvarranno delle testimonianze dattiloscritte, fornite dal sottoscritto.

Pertanto, per quanto riguarda la Causa assegnata alla Seconda Sezione Penale, il giorno Venerdì 25 Febbraio 2011 come arringa e prova tangibile finale ho depositato a mano nella stessa, presso la Cancelleria, tutte le relazioni precedentemente depositate in cinque copie, ed  in ordine di data, e come ciliegina finale sulla torta, ho ritenuto opportuno allegare all’inizio del fascicolo, la mia vecchia relazione del 24 novembre 2009, dal titolo: “A proposito di Stronzi”; (reperibile nel sito web del partito nella data predetta) che inchioderebbe inconfutabilmente l’ On. Fini, dove il Premier sentendosi personalmente coinvolto, dopo pochi mesi, per vendicarsi dell’offesa ricevuta, si atteggia con il braccino di latta, e da esemplare cuculo usurpatore, si impossessa dell’unico sostantivo della Denominazione del mio Partito, ed il 1 Aprile 2010, annuncia di aver costituito il Partito: “Generazione Italia” e dopo la mia Denuncia dello stesso primo Aprile 2010, dopo pochi giorni, lo trasforma in Movimento Politico, idem con patata, e fonda un altro partito dal titolo:” Futuro e Libertà” che non è altro lo pseudonimo di Generazione.

Che furbizia Signori! Evidentemente l’On. Fini al mattino fa colazione, con pane, marmellata e cervello di gallina.

(Ripeto, come sopra accennato, l’allegato appena menzionato, è disponibile nel Sito Web del Partito, nella data Predetta, invece per evitare un ulteriore inquinamento di CO2, per i lettori del Supplemento Propedeutico alla sceneggiatura del Film: Maccarolo… Politico da Sempre… l’allegato è invece disponibile a pagina N. 259, della Prima e Seconda Parte dello stesso Supplemento. La cui conclusione di detta relazione è finita nuovamente archiviata, evidentemente l’On. Fini,  non ha ritenuto opportuno interessarsi del caso, così come aveva richiesto ed esortato il sottoscritto,  confermando così la Sua posizione di Stronzo.)

Questa è Storia non sono Chiacchiere! 

I proverbi non sbagliano mai! Come l’adagio: chi sputa in cielo in faccia le torna!

                                                                                                Pietro Sabato