Roma, 12 Agosto 2014 ore 13,30

 

DA: Pietro Sabato, Presidente Nazionale del Partito Italiano Nuova Generazione. Sede in Via Cropani, 49  - 00118 Roma Tel: 067231027 e – mail petersatur@teletu.it or saturdaysrl@tiscali.it 

A: Dott. Antonio Tagliaferri Direttore AAMS Monopoli di Stato. E mail :

assistenza-giochi@sogei.it

A: ANSA ed ai maggiori quotidiani Nazionali ed Internazionali.

 

ALEA IACTA EST!

 

OGGETTO: Riferito prettamente al Dott. Antonio Tagliaferri, Direttore responsabile della gestione delle lotterie di Stato:

Urge verifica giochi di azzardo, ritenuti dallo scrivente pirateschi, e quindi deleteri per i cittadini contribuenti, specificatamente il gioco del Lotto, ed anche quello del  Superenalotto e derivati, e la lotteria Nazionale.

Senza tali innovazioni descritte dal sottoscritto in modo variegato in allegato, termine 10 giorni, sarà presentata tale denuncia presso la Procura della Repubblica, con la relativa richiesta delle Sue dimissioni e relativo Commisariamento di tutte le lotterie di Stato, in Sua Gestione, ripeto, ritenute dal Sottoscritto delle emerite Truffe conclamate, ai danni dei cittadini.

 

Cordiali Saluti

                                                                                           Il Presidente, Pietro Sabato 

Di seguito gli allegati, che hanno maturato questa triste decisione…

 

Roma, 8 Agosto 2014

DA: Pietro Sabato

A: ANSA ed ai maggiori quotidiani Nazionali ed Internazionali.

 

OGGETTO: La relazione inviataVi il 6 Agosto u.s. in allegato, come di solito accade è stata aggiornata da altri elementi. Vi assicuro veramente interessanti, da non perdere.

 

Buone Vacanze a tutti, anche ai farabutti…

Lo Sputtanetor, Pietro Sabato

Roma, 6 Agosto 2014

 

DA: Pietro Sabato, Presidente Nazionale del Partito Italiano Nuova Generazione.

 

A: ANSA ed ai Maggiori quotidiani Nazionali ed Internazionali.

 

OGGETTO: Oggi, in data odierna, come descritto nella relazione in allegato, datata 2 Agosto u.s., nel condomino di via Cropani, 49 – Roma - Abitazione dello scrivente e sede del Partito Italiano Nuova Generazione, dopo 16 anni di condivisione del consumo dell’acqua di sei appartamenti, finalmente sono stati installati dalla Società techem s.r.l., nuovi contatori autonomi per ciascuno dei sei appartamenti, ma la novità è che i contatori sono elettronici, come il GIOCO DEL LOTTO, e derivati, la cui vincita è una chimera, fra cui altri giochi d’azzardo tra i più deleteri sono le slot machine oppure dicasi VLT – Videolottery.

 

“ ATTENTI ALLO SCIACQUONE!”

Sottotitolo:

“TUTTI I JURN E’ N LATURN!”

Dal dialetto Putignanese, la cui sommaria traduzione è:

tutti i giorni sono uguali, cioè, si ripetono sempre gli stessi errori, vale a dire che l’animo umano è così perverso che stenta a cambiare atteggiamento in meglio, ormai incallito, non intende viaggiare sulla retta via…

 

Questa mattina, come da accordi presi gli idraulici della Società techem s.r.l. sono venuti a sostituire i contatori obsoleti dei sei appartamenti siti in via Cropani, 49 in Roma, quindi anche nel mio appartamento, ma la novità è che sono finito dalla padella nella brace, perché il contatore dell’acqua è elettronico, cioè funziona ad onde radio, ed è monitorato direttamente dalla società installatrice. Infatti il sottoscritto ha notato che il contatore prima di essere montato misurava di già delle cifre, quindi ho chiesto al tecnico di azzerare il contatore prima di essere installato, ed il tecnico mi ha subito risposto, non si preoccupi è una operazione che si effettua ad onde radio elettronicamente con il computer. Quindi anche la lettura è a discrezione della società installatrice che a suo piacimento può leggere il contatore onestamente oppure potrà alterare le cifre. Quindi ripeto, nessuna certezza della lettura, a prescindere dalla serietà o meno della società. Praticamente è come il gioco del lotto, e derivati, lotterie nazionali ed altre descritte in oggetto, che dettano legge facendo uscire i numeri desiderati, praticamente è una tombola in famiglia, ripeto, cosi come descritto sommariamente in oggetto.

In tal caso desideraste conoscere anche i dettagli oscuri sul gioco del lotto, e derivati, scrivetemi, sarò per Voi tutti più esaustivo possibile. Intanto se avete questi contatori in casa, potete denunciare il vostro amministratore chiedendo l’installazione di un contatore meccanico invece di quello elettronico, perché questa ultima installazione può essere intesa come la violazione di domicilio, tale con l’aggravante di essere nociva alla salute, in quanto trattasi di onde radio che per 24 ore su 24 pervadono la vostra abitazione, cioè, mentre riposate, oppure mentre siete seduti sulla tazza a pontificare, oppure mentre lavate i piatti, sareste invasi da onde radio, che sicuramente non vi sono state prescritte dal vostro medico curante. Inoltre la lettura del contatore meccanico deve essere in assoluta ed esclusiva prelazione dell’utente, ma con la ulteriore possibilità della verifica dell’amministratore nel caso non dovesse fidarsi. Ritengo non sia gravoso per un amministratore piegare la schiena una volta all’anno, per controllare la veridicità della lettura effettuata dall’utente. A tal proposito, mi permetto di fare una considerazione personale, pensate mi sono offerto moltissime volte di fare l’amministratore nel mio condominio a costo zero, ma i condomini, sebbene non è previsto dalla legge nominare un amministratore esterno in una palazzina di appena sei appartamenti, tutti i condomini in maggioranza hanno rifiutato la mia proposta, nominando un amministratore esterno il cui costo annuo è di 1350,00 euro, quindi credo che possa benissimo guadagnarsi la pagnotta con il companatico, piegando la schiena ogni anno per verificare la mia lettura, evitando quella elettronica a distanza, alquanto sospettosa e truffaldina.

Se invece, decideste di installare il contatore elettronico, deve essere montato in modo tale da essere letto facilmente, cioè con la lettura ad anglo retto, rivolto alla vista dell’utente e non a 180 gradi rivolto al piano alto del mobile che contiene le tubature, così come era installato il vecchio contatore, invece quello elettronico, appena installato in casa mia, ho chiesto all’idraulico di installarlo, in posizione angolo retto, per facilitare la lettura periodicamente e controllare i consumi, e nello stesso tempo, verificare nel caso ci fossero degli sbalzi termici radio comandati, da parte della truffaldina società installatrice, che farebbero scorrere velocemente il contatore in avanti.

E la buonanima direbbe: Ed io Pago!

Pertanto consultate il Vostro avvocato, oppure se volete evitare beghe legali, e quindi cedere alla tecnologia ingannevole, cioè al contatore elettronico, tenete il conto di quanti litri d’acqua consumate ogni giorno, attenzione allo sciacquone, dovete conteggiare 3 litri, ogni volta che si strucca il botton, come dice la nostra veneziana nazionale, Mara Venyer, oppure, meglio dire, ogni qualvolta che si tira la catena. 

Quindi, Buone Vacanze e non giocate al Lotto, alle slot machine, cioè alle VLT, videolottery, e soprattutto cercate di tirare la catena meno volte possibile, il vostro amministratore è in agguato…

P.S.: Questo postum scriptum è rivolto alle Autorità competenti che gestiscono le Lotterie di Stato e tutti i giochi sopra menzionati in oggetto.

Non vorrei ulteriormente sputtanarVi spiegando per filo e per segno come sono concepite queste lotterie elettroniche, sommariamente come il contatore dell’acqua elettronico appena installato a casa mia, ma prometto che se qualcuno chiamerà questo numero di telefono: 067231027 sarò veramente esaustivo.

Quindi perché non diventare onesti, una volta per tutte? Prendete esempio dal film del Gennaio del 1956: La Banda degli Onesti, andato in onda qualche giorno fa in rete RAI. Perché lanciare il sasso e poi nascondere la mano?

Capisco che lo Stato sopporta molte spese, soprattutto il peso maggiore è la spesa della pubblica amministrazione, quindi queste lotterie sono un vero supporto per lo Stato. Ma ci sarebbe una soluzione per risolvere questo problema che ovviamente colpisce le tasche dei più poveri, che ogni giorno tentano la fortuna che non arriva mai, un vero e proprio inganno: uno specchietto per le allodole. Ed ecco tosto la soluzione: innanzi tutto, si deve tornare all’antico, abbandonare assolutamente il computer, cioè, l’elettronica, per quanto concerne il sorteggio dei numeri vincenti, quindi, sarebbe più corretto usare il tradizionale sistema dell’urna di ferro a manovella, che semplicemente senza trucco e senza inganno, conterebbe i 90 numeri raccolti in dei cartoncini, legati con un fiocco di organza, e la solita manina di un fanciullo innocente che estrae i numeri vincenti, di ogni ruota. Seconda opzione, diminuire notevolmente le vincite, di tutti i giochi Statali, e dichiarare apertamente che la percentuale destinata ai vincitori, sarà di appena il 10% del totale incassato, perché il restante occorre allo Stato, per sopperire alle enormi spese giornaliere. Quindi, evitando di illudere la povera gente, elevando il monte premi di svariati milioni ogni successiva giocata. A lungo andare il gioco asso piglia tutto, da parte dello Stato, pagherà un pesantissimo pegno. Secoli fa Il Regno Unito assoldava pirati per depredare le navi spagnole e francesi, ma ora siamo nel XXI secolo, perché depredare i poveri cittadini, che sputano sangue per arrivare a fine mese? Ritengo quindi che questo attuale atteggiamento piratesco dello Stato sia veramente vergognoso. Mi chiedo: con quale spirito combattere l’illegalità, se lo Stato è il primo a dare il cattivo esempio? Invece uno Stato di Diritto democratico come il Nostro, deve dare il buon esempio, non deve ingannare il popolo, quindi deve adottare la strada della onestà e della trasparenza, e vedrete che allora i cittadini inclini al gioco si duplicheranno, pensate che guadagno, anch’io giocherò a tutti i giochi se lo Stato promuoverà detta tradizionale strategia meravigliosa, rigorosamente spettacolare, svolta sotto i riflettori, con semplicità, ritornando al passato e vedere  l’urna rotante di acciaio, e la mano innocente di un fanciullo sorteggiare velocemente, in meno di quattro secondi ogni singolo numero vincente. Vedrete! La trasparenza vende, e finalmente sfateremmo il maldestro detto putignanese:

ogni Jurn è n laturn!   

                                                                                         Lo Sputtanetor, Pietro Sabato

P.S.: Tutto questo per colpa dello sciacquone e del contatore elettronico fasullo.

Invece per dirla tutta, sin dai primi di luglio del 2006, nel libro sceneggiatura del Film: Maccarolo… Politico da Sempre…a pagina n. 4 è pubblicato in modo subliminale un volantino che sconsiglia i cittadini di giocare al lotto ed a qualsiasi altro gioco d’azzardo di Stato, con la speranza che gli addetti ai lavori, sin da quella data dovessero prendere dei seri provvedimenti per cambiare il sistema, ma visto l’orecchio da mercante, da buon tennista, come si suol dire, colpire la palla di anticipo, cioè ho colto l’opportunità dello sciacquone riaprendo il caso, ma questa volta in modo determinante, senza veli, sputtanando tutto il sistema truffaldino e piratesco che lo Stato reca ai cittadini.

Di nuovo Buone Vacanze, ma dal CSM ancora nessuna notizia delle mie molteplici vertenze. Sia il Presidente Giorgio, che il Vice Presidente del CSM, Dott. Vietti, sono di già in Vacanza.

Di seguito, a proposito di condominio, quanto è accaduto prima del fatidico montaggio del contatore elettronico dello sciacquone nel mio condominio…

                                                                                                                   Pietro Sabato

ROMA, 3 Agosto 2014

DA: Pietro Sabato

A: ANSA

Oggi è una giornata grigia e piovosa, ma gradevole, dal punto di vista della temperatura, quasi primaverile. Invece nel Trevigiano una bomba d’acqua ha causato allagamenti, facendo quattro vittime ed un ferito grave. Dopo queste notizie luttuose, parliamo di altri problemi, non meno importanti, e sicuramente ascoltando o leggendo quest’altra relazione, vi starete chiedendo se il sottoscritto è un uomo normale, oppure una persona logorroica alla ennesima potenza, in ogni caso, non perdetevi questa relazione, e per i lettori del supplemento l’allegato menzionato è disponibile appena a ritroso in data 1 Luglio 2014, ed inoltre la stessa è disponibile sempre in data 1 Luglio 2014 nel sito Web del Partito.  

 

Roma, 2 Agosto 2014

DA: Pietro Sabato, Presidente Nazionale del Partito Italiano Nuova Generazione.

A: Specificatamente indirizzata, al Deputato del Gruppo ***** Stelle, attualmente all’opposizione, che ieri 1 Agosto c.m. durante il dibattito Parlamentare, riguardante l’approvazione di alcuni emendamenti,  rivolgendosi al Presidente del Senato, Dott. Pietro Grasso,  ha proferito queste parole:

il Parlamento non è un condominio, dove la maggioranza fa quello che gli pare. Invece, le minoranze in Parlamento hanno lo stesso peso della maggioranza.

 

C.P.C.: Dott. Pietro Grasso Presidente del Senato a mezzo E mail

C.P.C.: ANSA ed ai maggiori quotidiani Nazionali ed Internazionali

L’uovo di Colombo…

Oggetto: Dicitur che Pietro Sabato, è una persona logorroica che scrive imperterrito quasi tutti i giorni in modo maniacale, prendendo di petto chiunque,  ma ritengo sia giusto, fin quando dura questa presunta libertà di informazione, cioè, il diritto di raccontare la propria versione dei fatti, sebbene viene sempre ignorata.

Mi rivolgo prettamente al Deputato a cui è indirizzata questa relazione, purtroppo non conosco il suo nome, e nel caso dovesse far parte della coalizione ***** Stelle, dovrò dargli del tu. Pertanto, Egregio Onorevole vorrei rivelarti che io Pietro Sabato, sono il tuo vero Padre genetico, il Beppe e il Casaleggio sono due padri Sputativi, meglio dire putativi, non posso ora mettermi a raccontare daccapo tutta la storia dell’affido forzoso che ho dovuto subire, per cederti in adozione, vedrai che qualcuno ti saprà raccontare tutta la verità storica, della tua esistenza in Parlamento.

Quindi torniamo al fatto, ieri dicendo quelle parole, che sovente ti ripeto:

il Parlamento non è un Condominio, dove la maggioranza fa quello che gli pare.

Esprimendoti con questa frase, mi hai fatto capire che sicuramente avrai letto la mia relazione denuncia, del 1 Luglio appena scorso, che ti allego in fondo, per rinfrescarti la memoria. Quindi ti chiedo: secondo te questa tua uscita infelice che vordì? (In dialetto romanesco.) Vorresti dire, che le varie situazioni malavitose che accadono nel settore condominiale resteranno per sempre invariate e quindi impunite? Vale a dire che la maggioranza ormai da 70 anni continuerà a fare e disfare tutto quello che gli pare, soggiogando sul vero senso della parola le minoranze? Cioè la stessa situazione dei condomini, raccontata nel Film del Gennaio del 1956: La Banda degli onesti, interpretato da Totò e Peppino, andata in onda su rai tre il 4 Agosto 2014, dopo due giorni dalla mia denuncia, evidentemente si presume per evidenziare maggiormente il problema, da parte dell’ informazione, ma in modo subliminale, cioè, come sempre, vigliaccamente senza metterci la faccia. Ma non finisce qui, e dulcis in fundo, a questo proposito, egregio onorevole, vorrei raccontarti un aneddoto fresco di giornata, relativo alla mia condizione di condomino: prima però vorrei fare una lunga premessa, Attenzione! Fra due giorni, esattamente il 4 Agosto 2014, compirò 16 anni di permanenza in questo condominio di via Cropani, 49, composto da una palazzina di sei piccoli appartamenti, di cui cinque sono abitati da un nucleo familiare di due persone, invece l’interno 3 è abitato dal proprietario sottoscritto, un impenitente scapolo incallito. Quindi, anni fa, visto il conto del consumo dell’acqua accreditatomi, il cui importo era uguale a quello degli altri condomini, chiesi quale fosse il motivo, e mi fu risposto che i contatori di ogni singolo appartamento erano fuori uso, e quindi c’era solo un contatore generale per tutti e sei gli appartamenti. Allora vista la mia condizione famigliare di essere solo in casa, per giunta, spiegai anche che facevo poco uso dell’acqua, perché giocando a tennis quasi tutti i giorni, faccio la doccia nel club in cui gioco. Quindi, per questi motivi chiesi in assemblea, se fossero ripristinati i contatori di ciascun appartamento, perché non mi sembrava giusto che dovessi pagare l’esubero di acqua altrui. Ebbene carissimo figliuolo Onorevole, l’assemblea votò contro questa mia sacrosanta richiesta, quindi sino ad oggi 2 Agosto 2014, il contatore è unico per tutto il condominio, ed io continuo a pagare anche il disavanzo dell’acqua che consumano gli altri cinque condomini. Inoltre, ogni fine settimana e nelle feste comandate i miei 5 inquilini, ospitano i loro parenti, figli con i nipoti, quindi ogni qualvolta che odo il rumore inequivocabile dello sciacquone mi langue il cuore, e mi esprimo come la buonanima: Ed io Pagooo

Ed ecco giunti allo Scup eccezionale veramente. Attenzione! Battaglione! C’è una bella novità, dopo 16 anni e due giorni, esattamente il 6 Agosto prossimo venturo dell’anno 2014, una impresa idraulica, è stata autorizzata dalla assemblea del mio condominio di venire a sostituire i vecchi contatori dell’acqua obsoleti, di ciascun appartamento. Proprio in questo momento che sono in trattativa per vendere il mio appartamento. Questa è una prova lampante di un sopruso documentato, durato 16 anni esatti. Finalmente dopo 16 anni la giustizia si manifesta in casa Sabato. Quindi carissimo figliuolo, se ti avanza un di tempo, leggiti bene il mio allegato. Non capisco, perché voi tutti grillini, parlate, parlate, di fare gli interessi dei cittadini, invece, di fronte a questo grave problema, girate le spalle, inoltre fate anche dell’ironia sullo stato vessatorio dei condomini in minoranza, provato dal fatto che attualmente, circa un milione di cause condominiali, ancora da evadere, circolano fra gli scaffali polverosi dei Tribunali del nostro Paese. ( Inutili alveari improduttivi).

Tale vostro cinico comportamento, di plateale indifferenza, non vi fa certo onore, cioè avvallando ironicamente l’attuale situazione vessatoria di questo settore. Invece sarebbe giusto, che il tuo gruppo politico si dedicasse anima e corpo per risolvere questo gravissimo problema che incombe sul bilancio familiare dei cittadini, bisognosi di essere difesi, per sostenere il loro potere d’acquisto, che anche per questi motivi malavitosi, non riescono a sbarcare il lunario sino alla fine del mese. Inoltre ti informo, che telefonando alla Presidenza del Senato, mi è stato comunicato, che la mia relazione denuncia, del 1 Luglio è stata archiviata, cioè, mi è stato negato l’intervento in Parlamento, per proporre questa mia nuova legge di iniziativa popolare. Quindi, carissimo figliuolo, gambe in spalle, visto che ora hai un vero padre politico di riferimento, mostra gli attributi che io stesso ti ho donato, guardati bene allo specchio, non puoi essere figlio di Beppe e di Casaleggio, poi quest’ultimo con un look che lascia a desiderare:  sotto la coppola, invece di niente, la permanente! Quindi, su via, segui i geni del tuo vero Padre, ed inizia da qui la tua battaglia, iniziando a coinvolgere i tuoi colleghi ed a lottare per far approvare la mia proposta di legge, perché io non ho voce in capitolo, in quanto non sono un parlamentare e quindi non sono autorizzato alla raccolta di 50.000 firme, per proporre in Parlamento, questa mia proposta di legge di iniziativa popolare, ti ripeto, per abolire questa legge capestro che da 70 anni calpesta le minoranze. Vedrai se porterai avanti questa riforma, potresti ambire alla futura carica di Presidente della Repubblica.

Concludo, quella frase maldestra che hai proferito in Parlamento, nel caso dovessi decidere di trasformarla in una crociata politica, si potrebbe rivelare un successo, il vero: “UOVO DI COLOMBO…”  Potresti accreditarti il restante 40% di voti, di quei cittadini che da tempo disertano le urne, delusi dalla attuale politica, assente dai veri problemi dei cittadini, e quest’ultimo non è da meno. 

Ciao carissimo figliuolo, il tuo vero Padre Politico.

                                                             Lo Sputtanetor, Pietro Sabato