Voce Narrante

Dopo aver inviato in visione alla Corte Suprema di Cassazione le lettere inconcludenti, della RAI, caratterizzate dal consueto ed antico sistema strategico della formula, scarica barile, dove contrariamente, si evince inconfutabilmente il reato di plagio plurimo, commesso a danno del sottoscritto, dalle due Emerite Società di produzioni cinematografiche, ripeto, della RAI e della Endemol. Ebbene, per concludere la partita con un vero e proprio Scacco Matto, ecco a voi di seguito il memorabile e strategico piatto forte imbastito dal Maccarolo, sottoscritto.

 

Roma, 17 Novembre 2010

DA: Pietro Sabato, Presidente Nazionale del Partito Italiano Nuova Generazione.

A: Corte Suprema di Cassazione, Piazza Cavour, Settima Sezione, R.R. a mano, presso l’ Ufficio Protocollo, registrata con il N.23868.

 

Oggetto: Riferimento Procedimento Penale, Vostro Rif. N. Prot. N. 37148/ 2010. Numero di Ricezione della Cassazione  Gen. 37070 – 2010.

Riferimento specifico alla relazione dello scrivente del 11/11/10, V/S Rif. prot. N. 23295, vale a dire…

Richiesta di sospensione della Trasmissione l’Eredità in onda Su Rai Uno alle ore 18,50 durante l’intere settimane, unitamente al Format Televisivo: Home Estreme Makeover della Società Endemol Italia S.P.A. in onda sul Canale di Mediaset: “LA 5” e sui canali Sky, e chiedo anche la sospensione dello stesso in onda negli USA, dove la Endemol Italia S.P.A. è appunto la titolare del format, attivo da circa un anno, da cui arrivano in Italia le registrazioni dei filmati.

 

 SCACCO MATTO!

In esclusiva per l’Istituzione in Indirizzo, mi pregio di fornire altra documentazione, che allego di seguito, composta da 13 Pagine, che inchioderebbe definitivamente, la RAI e la Società Endemol Italia S.P.A. per il Reato di Plagio e di Connivenza, espresso in oggetto. Stessa documentazione insieme al Piano di Produzione è stata depositata dal sottoscritto, il 25 Marzo del 2004, presso il Ministero dei Beni Culturali, sito nella vecchia Sede di Roma, in Via della Ferratella, 56, il cui Ministro del tempo è stato l’On. Urbani, del PDL. (Pappagorgia).

Dopo la visione di tale documentazione, inviatami illo tempore, il 13 Marzo 2004 dalla Associazione : “ id di Cristo Redentore Missionari e Missionarie Identes” firmata da: p. Josè Manuel Ballesteros, si evince, ripeto inconfutabilmente, il plagio commesso dalla RAI e dalla Endemol, nei miei confronti.

Sarebbe una offesa clamorosa alla Giustizia, definire questo Procedimento: Inammissibile.

Concludo, chiedendo con sollecitudine che le mie richieste espresse in oggetto siano repentinamente accettate e messe in atto.

Distinti Saluti                                                                                             Pietro Sabato                                                                                                                

Per Sabrina inserire le 13 pagine della Missione Africana…e dopo

Voce Narrante

Dopo 24 ore dal deposito in esclusiva della relazione del 17 Novembre c.m., sopra menzionata, inviata in Cassazione, ascoltate cos’altro è accaduto…

Roma, 19 Novembre 2010

Da: Pietro Sabato Presidente Nazionale del Partito Italiano Nuova Generazione.

A: Corte Suprema di Cassazione, Settima Sezione Raccomandata R.R. a mano Presso l’ufficio Protocollo, in Piazza C. Cavour, Roma.

C.P.C.: RAI UNO Trasmissione L’Eredità, Calimero, Carlo Conti  - E – Mail - Minzolini.

C.P.C.: ANSA ed ai maggiori quotidiani nazionali europei ed internazionali.

C.P.C.: Cardinale Bertone, Capo di Stato del Vaticano, a mezzo ANSA

C.P.C.: George Becalì Romania E mail

 

Oggetto: Riferimento Procedimento Penale, Vostro Rif. N. Prot. N. 37148/ 2010. Numero di Ricezione della Cassazione  Gen. 37070 – 2010.

Riferimento specifico alla relazione dello scrivente del 17/11/10, V/S Rif. prot. N. 23868. Consultabile a ritroso a pagina N.

Secondo Oggetto: Messaggio subliminale provocatorio mosso durante la trasmissione l’Eredità, del 18 Novembre 2010, per voce del presentatore Calimero, Carlo Conti, si suppone indirizzato allo scrivente.

 

Titolo: La via Crucis continua!

Lo scacco matto si materializza ulteriormente, data la coda di paglia della Rai, che non avendo altre supercazzole da proporre per la propria difesa, puerilmente, invia messaggi subliminali al sottoscritto.

Intanto la Endemol Italia S.P.A. , il barile della RAI, non risponde allo scarica barile della stessa. Per esempio, questa è una buona Supercazzola.

Mi rivolgo alla Istituzione in Indirizzo, informando quanto accaduto durante la Trasmissione l’ Eredità, il 18 Novembre c.m. , i cui autori RAI, come descritto nella relazione del sottoscritto del 17 Novembre, indirizzata esclusivamente in Cassazione, dove la RAI insieme alla Endemol ed Altri, sono inquisiti di plagio collettivo, di Copyrigt. Ebbene veniamo al sodo: la soluzione finale del 18/11/10 della Ghigliottina è stata: “Capitolo” e le opzioni fornite per la soluzione, quelle che presumo siano state costruite appositamente, per inviare un messaggio subliminale allo scrivente, sono state : GENERALE e VOCE. Quindi la prima, Generale, = al Capitolo Generale Ecumenico, dove il clero formato da alti prelati discutono su decisioni importanti, ad esempio se approvare o disapprovare determinate iniziative politiche, come quella dello scrivente, Maccarolo…Politico da Sempre… che recentemente il 17 Novembre, appena scorso ha fornito alla Cassazione altre prove inconfutabili, paradossalmente costituite dalla testimonianza di una Istituzione Religiosa Cattolica radicata in CIAD, (che presumo il Cardinale Bertone conosca bene) conosciuta dal sottoscritto nel Marzo del 2004, che proverebbe inconfutabilmente i plagi contemplati nel procedimento in primo oggetto. E’ noto che fra il Cardinal Bertone ed il sottoscritto non corra buon sangue, difatti basterà consultare la mia relazione del 10 Gennaio 2009 dal Titolo: “Il Cardinal Bertone me la tira!” Disponibile sia nel sito web del mio Partito, nella data predetta, che a pagina N. 118 del Supplemento Propedeutico alla sceneggiatura del Film Maccarolo… inviato il primo settembre 2010 in Cassazione, nella cui relazione si evince platealmente la mia performance, poco ortodossa nei riguardi della Chiesa. Inoltre la stessa chiesa Cattolica, si suppone sia complice oppure abbia data l’approvazione al milionario, George Becalì, di fondare in Romania nel Gennaio 2004 un Partito Politico con la stessa denominazione del mio Partito, Cioè: Partito Rumeno Nuova Generazione Cristiano Democratico. Credendo di farla franca, come comuni furbi del quartierino del QUADRARO, quindi, volendomi fare le scarpe, non sapendo che il sottoscritto è stato il figlio terzogenito del Calzolaio, rifinito: Vito, che essendo caduto in disgrazia in gioventù per causa di altri affari, alla veneranda età ha spolverato il vecchio mestiere e si è improvvisato ciabattino, realizzando economicamente se stesso e tutta la sua famiglia. Quindi in questo frangente, calzerebbe il detto: a casa di Suonatori non occorrono serenate, così recentemente ho denunciato anche questo plagio, che tuttora è in Istruttoria presso il Tribunale di Roma. La seconda parola: VOCE, affiliata a: “Capitolo” ha invece due diversi e specifici significati: Avere Voce in Capitolo e l’altra versione: non avere Voce in Capitolo, meglio dire: NON CONTARE NULLA NELLA VITA = Zero carbonella. In parole povere non essere nessuno, cioè non essere AMMANICATO. Durante detta trasmissione, il Calimero, Carlo Conti, inquadrato con un primo piano, come a volermi inviare il messaggio direttamente e in modo subliminale, ha pronunciato solamente la seconda opzione, la peggiore per il sottoscritto, che immediatamente si è fatto il filmino, pensando che tutto questo via vai fra Tribunale e Cassazione, sarà stato solo una perdita di tempo. Pensando che alla fine, Carlo Conti abbia ragione, vince sempre chi ha voce in Capitolo, cioè chi ha più amici degli amici. Vorrei rimarcare che il sottoscritto ha inviato detta relazione in oggetto, cioè quella del 17 Novembre, esclusivamente all’ufficio protocollo della Corte Suprema di Cassazione. Mi chiedo, come sia potuto trapelare in RAI, e si suppone anche in Vaticano, questa mia iniziativa se non ho fatto alcuna comunicazione on line, oltre a quella depositata a mano, nell’ufficio protocollo della Cassazione? Evidentemente il mondo del Web è un colabrodo, che strutturalmente, non sa mantenere un cece in bocca, meglio dire, alcun segreto.

Concludo, ripeto, allegando con qualche innovazione, la relazione del 17 Novembre 2010, esclusi gli allegati, composti da 13 pagine, che eviterei di allegare, perché intaserei i vostri server, ma saranno presto disponibili nel sito web del mio Partito. Tali allegati, sono riferiti al sogno del sottoscritto descritto nelle scene, dalla n. 137 alla 141, della sceneggiatura del Film Maccarolo, per la ristrutturazione della missione Cattolica in CIAD. (Invece in questo supplemento tale relazione e relativi allegati sono disponibili nelle pagine precedenti.)

In ogni caso non mi darò per vinto, lotterò fino allo spasimo, se non riceverò Giustizia in Italia, mi rivolgerò alla Corte Suprema di Strasbourg.

Distinti Saluti                                                                                             Pietro Sabato