Roma, Martedì 1 Luglio 2008

 

Da: Lo scrivente, è Pietro Sabato, Presidente Nazionale del Partito Italiano Nuova Generazione.

 

A: ANSA

 

Questo titolo di seguito in oggetto  è stato scopiazzato da Striscia la Notizia:

 

Oggetto: Che figura di m…. ipocrisia politica…

 

Ultimamente abbiamo ascoltato in quasi tutti i telegiornali della settimana scorsa le pesanti critiche del Leader del PD, Walter Veltroni, il Sindaco uscente del comune di Roma, rivolte al Premier Buon Silvio Berlusconi, che appunto invece di risolvere le disagiate condizioni della povera gente, pensionati e salariati, pensa ai propri interessi, concentrandosi a formulare leggi, che prevedono l’immunità Parlamentare per le alte cariche dello Stato, nel caso specifico, per tutelare la propria persona, da antiche e presunte marachelle di corruzione. Piscquiglie e pinzillacchere, avrebbe detto il nostro amatissimo avo.

A tale proposito, paradosso per eccellenza, in data odierna durante il Tg andato in onda su RAI UNO alle ore 13,30 la clamorosa notizia del sequestro e relativo blocco degli ascensori di alcuni condominii da parte della Società appaltatrice addetta alla manutenzione, di 40.000 condominii di case popolari, sotto il controllo del comune di Roma, che si suppone, per negligenza del Sindaco uscente, Walter Veltroni, che da chissà quanto tempo ha dimenticato di pagare l’assistenza tecnica agli addetti alla manutenzione degli ascensori.

Peraltro dette case popolari, sono costituite per la maggiore, da stabili dai sette ai dieci piani,  dove vive appunto la povera gente, invalidi e malati che non possono fare le scale, dovendo raggiungere gli ospedali per visite mediche, ed altri cittadini con problemi deambulatori per poter recarsi a fare la ormai povera spesa.

Così il Sindaco uscente, come tutti ricordiamo in un recente passato ha preferito sperperare ben 15.000.000,00 di euro dei contribuenti per la scorsa festa del Cinema di Roma, per invitare personaggi famosi del cinema mondiale, invece di risolvere i problemi quotidiani della povera gente.

Walter, grande predicatore, ma pur grandissimo razzolatore. Tutti i nodi vengono al pettine!

Concludo invitando il nuovo Sindaco di Roma Dott. Alemanno, di risanare in silenzio questa situazione di grave disagio per i cittadini, pur avendo ereditato una patata bollente deficitaria di ben 30 miliardi di euro.

Certe incongruenze non riesco proprio a capirle ed a digerirle.

 

Che figura di m….!

Pietro Sabato

 

 

P.S.: Dopo questa mia e mail, inviata all’ANSA alle ore 17,49 in data odierna, successivamente, dopo alcune ore, esattamente durante il telegiornale andato in onda in prima serata su RAI TRE, su questo caso, c’è stato il solito scarica barile alla supercazzola, cioè non si è capito chi è il vero responsabile di questo grave disagio creato ai cittadini, però resta il fatto che essendo case popolari, il vero responsabile è sempre il Comune, a prescindere dai nomi delle varie società di comodo, a cui scaricare responsabilità.

Esempio lampante: sia l’Istituzione l’ARPA, che la Società di Rimozione stradale STA S.R.L. , che ultimamente e diventata un consorzio, i cui soci tutti e dirigenti sono ammanicati al Comune stesso, della ventennale coalizione politica uscente. ( Il cosiddetto reato grave, conflitto di interesse, e poi pretendiamo di condannare il buon Silvio per qualche presunto tentativo di corruzione)

Per favore, boccaccia mia statte zitta! La bellissima pugliese Loredana Lecciso, mia conterranea, si sarebbe espressa così: INSOMMA, il tutto ruota intorno ad un sistema di globalizzazione di ammanicati, che insomma, creando disagi alla povera gente, risolvono i loro problemi lucrosi, infischiandosene dell’opinione pubblica, ormai avvezza a questo tipo di sceneggiate.

Insomma, visto cosa accade a fare i furbi? Si ricade in una altra Figura di M…., questa volta con la M maiuscola.  

                                                                                                

Distinti Saluti

                                                                                                         Pietro Sabato