Roma, 29 Aprile 2011

 

DA: Pietro Sabato

 

A: ANSA

 

Attenzione! Attenzione!!! La relazione in allegato ha subito degli aggiornamenti importanti, Vi esorto a rileggere il tutto. Grazie, Pietro Sabato.

Intanto nel Regno Unito, William e Kate hanno detto Sì. Auguri sinceri ai due Sposi.

 

Roma, 22 Aprile 2011

DA: Pietro Sabato, Presidente Nazionale del Partito Italiano Nuova Generazione.

A: Corte Suprema di Cassazione Seconda Sezione Penale, N. di Ric. Gen. 1066 – 2011, data udienza fissata il 20/4/2011, il cui esito del 21/4/ 2011 è stato Rinviato.

R. R. a mano che sarà depositata nei prossimi giorni, direttamente presso la cancelleria della Seconda Sezione Penale, in cinque copie, di cui una originale.

 

A: Comando Generale della Guardia di Finanza, Viale XXI Aprile, 51 00162 Roma R.R. N. 13967697343-2  del 22 /4/ 2011 di Euro 5,00.

 

A: ANSA ed ai maggiori quotidiani Nazionali, Europei ed Internazionali.

 

Oggetto: Il Procedimento Penale N. 1066 – 2011 affidato alla Camera di Consiglio Art. 611, della Seconda Sezione Penale di Cassazione, la cui tanto attesa udienza del 20 Aprile 2011, si è conclusa con una visualizzazione sintetica, cioè con una sola parola: RINVIATO.

 

Egregi Giudici, Istituzione in indirizzo ed amici lettori, come ormai è di mia consuetudine, quella di non avere peli sulla lingua, pur sapendo che il tutto potrebbe ritorcersi a mio svantaggio, ma è più forte di me, se non manifesto quello che penso, mi fa star male fisicamente, e quindi dal mio spirito libero, mi accingo a commentare il Procedimento in oggetto, che è stato Rinviato, facendo un breve riepilogo degli eventi:

Questo Procedimento è stato rinviato, per un cavillo burocratico, motivato dal fatto che l’Ufficiale Giudiziario mi ha notificato l’Atto 15 giorni prima dell’Udienza, invece dei previsti 30 giorni.

Invece suppongo che sia un’altra la vera motivazione, quella di salvaguardare giustamente l’onorabilità di molti Attori coinvolti in questo Procedimento, che comprende due cause differenti tra loro, nella prima, quella condominiale dove sono coinvolti professionisti di rilievo, e nella seconda politici di Fama Mondiale, di cui la prima è riferita al condominio dello scrivente, dove sono coinvolti i seguenti personaggi:

Un Architetto, che per stilare il Capitolato per il rifacimento della pavimentazione di due terrazzini di mq. 40 cadauno, ha incassato dal condominio 5000,00 Euro. Altro, un  Avvocato che non ha fatto il proprio dovere nel svolgere le proprie mansioni in difesa del proprio assistito, e quindi denunciato dal suo stesso assistito, cioè dal sottoscritto. Altro, un altro Avvocato della controparte, cioè del condominio è stato denunciato dal sottoscritto perché mi ha intimato il decreto ingiuntivo senza previa raccomandata con ricevuta di ritorno, di rito, per riscuotere forzatamente la rata condominiale contestata dal condomino sottoscritto, ovviamente successivamente saldata. Altro, un Amministratore che in combutta con i cinque condomini, ovviamente escluso il sottoscritto, approvano il capitolato stilato dall’Architetto di cui sopra, costato 5000,00  Euro, con ben altri 33.000,00 Euro, per il rifacimento della pavimentazione di due terrazzini di mq. 40 cadauno, ed altri lavori minori. Inoltre lo stesso amministratore mi ha negato l’accesso nei terrazzi, per verificare con una perizia privata i costi dei lavori svolti, lo stesso dicasi per il mio Avvocato, che non ha fatto tale richiesta all’Amministratore, e non ha fatto la medesima richiesta al Tribunale, affinché si applicasse la legge, nel proporre una perizia Giurata dell’opera costata in totale ben 38.000,00 Euro, ben 78.000.000 milioni delle vecchie lire. Suppongo sia pieno diritto del condomino sottoscritto, conoscere come siano stati spesi i suoi soldi.

Infine tutte le fatture emesse dai fornitori al Condominio e i bonifici emessi dal Condominio ai fornitori, si presume siano falsi, pertanto in primis, io chiesi sia al mio Avvocato che al Tribunale di Roma di effettuare tali controlli, ma purtroppo non sono stati effettuati da nessuno.

Quindi, vista questa reticenza, successivamente tale documentazione sospetta è stata inviata direttamente dal sottoscritto al Comando Generale della Guardia di Finanza, in indirizzo, di cui si attende l’ESITO.

Fine del primo strascico del procedimento in oggetto, e passiamo al secondo:

Gli attori in questo secondo procedimento penale sono accusati tutti di plagio di Copyright e sono: L’On. Gianfranco Fini, il Presidente della Camera dei Deputati, che il 1 Aprile del 2010 fonda il movimento politico denominato: Generazione Italia, pur sapendo che in Italia dal 15 Giugno del 2000, quindi da tempo fosse già stato Costituito il Partito Italiano Nuova Generazione. Altro, invece con la stessa ed identica denominazione del mio Partito, nel Gennaio del 2004 il Famoso imprenditore Rumeno George Becalì, fonda in Romania, Il Partito Rumeno Nuova Generazione Cristiano Democratico, si suppone in combutta con il Vaticano. Altro, dulcis in fundo, da altri confini, cioè dalla Francia, il numero due del Presidente Francese Sarcosì, certo Jean Francaise Cupè, fonda il suo partito con la stessa denominazione del mio partito: Generation Francais.

Secondo voi amici lettori, come va l’andazzo in Italia potrò mai vincere queste due Cause?

Concludo pensando invece positivo, che questo Rinvio sia stato invece concepito diversamente, affinché le parti in causa vengano ad un accordo, definendo le controversie in modo pacifico, cioè pagando con la moneta corrente i danni materiali e morali allo scrivente sottoscritto. Salvando capre e cavoli, cioè tutelando così la poco onorabilità degli Attori.

Cordiali Saluti                                                                                            Pietro Sabato

P.S.: Vorrei evidenziare questo episodio avvenuto ieri 21 Aprile 2011, in Cassazione presso la Seconda Sezione Penane dopo aver ritirato il certificato rilasciatomi dall’Ufficio informazioni della Cassazione, che mi ha raggelato il sangue dalla notizia che l’ Udienza in oggetto, attesa da 5 anni era stata Rinviata. Ebbene mi sono subito recato al secondo piano della Cancelleria della Seconda Sezione Penale, per chiedere spiegazioni di questo rinvio, e la gentilissima impiegata mi ha comunicato la motivazione, la stessa espressa nel sesto rigo dopo l’Oggetto di questa relazione. Ebbene, l’impiegata, dopo aver sfogliato con estrema attenzione un raccoglitore con tanti procedimenti, finalmente la meta, il mio procedimento era riposto nell’ultima pagina, rimarcato anche dalla stessa impiegata, che si è espressa così: finalmente! Ecco trovato! Era in ultima pagina. Come a voler significare che il sottoscritto in questo procedimento costituisce l’ultima ruota del carro, e quindi destinato ad espiare.

Vorrei concludere questo mio prolungato Postum Scriptum, con un altro aneddoto, che avrebbe affinità con quello di oggi, accaduto esattamente il lontano 14 Gennaio del 2009, quando mi recai in Cassazione insieme ad altri nove amici per proporre la Legge di Iniziativa Popolare: “ Legge Sabato Salomonica”, che  fu pubblicata il giorno successivo a pagina n. 40 della Gazzetta Ufficiale N. 11 di Giovedì 15 Gennaio 2009.

Ebbene, Egregi Signori, per fatalità la pagina n. 40 era l’ ultima Pagina della Gazzetta Ufficiale.

Lascio a Voi tutti un ulteriore commento.

Auguri a tutti di una Buona Pasqua.

                                                                                                                   Pietro Sabato

Voce Narrante… Scelta Demenziale!

Attenzione! Attenzione! La posizione dell’On. Gianfranco Fini, come impostore si aggrava ulteriormente, avendo Egli costituito inizialmente il 1 Aprile 2010, il Partito Politico: Generazione Italia, con lo stesso sostantivo del mio Partito, ripeto per l’ennesima volta, costituito il 15 Giugno del 2000, che si contraddistingue da tutti gli altri partiti, per la sua originalità sia nella denominazione che nel simbolo, quindi, lo stesso giorno il sottoscritto denuncia l’On. Fini di plagio di Copyright. Ebbene, dopo pochi giorni dalla mia denuncia, Generazione Italia viene trasformato in Futuro e Libertà, ma la prima, Generazione Italia, continua ad esistere come movimento politico. Ma la scelta demenziale più clamorosa del Presidente della Camera dei Deputati, On. Gianfranco Fini, si rivela quando senza alcuna vergogna, recentemente costituisce un altro movimento definito, esattamente come il mio partito incluso l’aggettivo: Nuova Generazione. Si suppone facendosi scudo dalla Sua alta carica Istituzionale, recandomi dispetto, mostrando le mozzarelle dei suoi muscoli. Quindi oltre al sostantivo, si appropria anche dell’aggettivo, in modo sfacciato, cioè con una  faccia di bronzo, evitando l’altra opzione più volgare. Il tutto è stato rilevato dal sottoscritto, quando il giorno di Pasqua, 24 Aprile scorso ho divulgato a mezzo video conferenza You Tube, la relazione sopra descritta, e riascoltando il video, salvato come di solito con la dicitura nuova generazione, e successivamente il titolo della relazione, cioè:” Giovedì Santo in Cassazione”. Ebbene scopro che nella Puglia, nella città di Barletta erano classificati altri video di un altro movimento politico bastardo, con  tanto di icona, per fortuna diversa dalla mia, ma con la stessa denominazione del mio Partito, incluso anche l’aggettivo: Nuova Generazione. Costatando con mia grande delusione, essere affiliata al centro Destra dell’ On. Fini.

Concludo, è guerra, contattate le controparti non c’è stato alcun dialogo di riconciliazione, ne con il mio condominio ed altrettanto dicasi con il centro destra dell’On. Fini, pertanto esorto i Giudici della Camera di consiglio della Corte Suprema di Cassazione, le cui coordinate del procedimento sono espresse in oggetto, di concludere questa via Crucis il più presto possibile, evitando l’aberrante e vergognosa conclusione per scadenza dei termini di legge, oppure con l’Archiviazione! Dura Lex! Sed Lex!

Cordiali Saluti                                                                                           Pietro Sabato