Roma, 24 Ottobre 2009

Da : Pietro Sabato

A : Procura della Repubblica Italiana, Piazzale Clodio,12 00195 Roma  R.R.

A: ANSA

Oggetto: Plagio Cinematografico: Pietro Sabato, parte lesa, contro Piersilvio Berlusconi, Giuseppe Tornatore e il faccendiere Pietro Bianca.

Questa relazione fa riferimento ad altre due vertenze precedentemente inviate a codesta Istituzione: Cioè del 19 e del 22 Ottobre 2009.

Come da allegato del 23 Ottobre u.s. , ho specificato che da oggi in poi per la mia contestazione, che ormai si protrae da ben 19 giorni, non userò più il detto latino Repetita Iuvant, ma un termine più casereccio, cioè: “Replica dello Sputtanamento N.19.

Direi più consono al nostro caso, giustificato dal silenzio omertoso dei signori in oggetto, chiamati in causa. Quindi, nulla di nuovo, tutto il mondo tace, tranne che a questa vertenza vorrei aggiungere un altro episodio accaduto il 21 Ottobre u.s. alle ore 15,00 circa, negli spogliatoi del circolo di tennis OASI DI PACE, che avrei voluto evitare di raccontare per non creare disagio e imbarazzo ad un frequentatore del circolo Sig. Diego Signoretti che come testimone ha assistito al diverbio avvenuto fra il sottoscritto e il fatidico Pietro Bianca detto er Macina che illo tempore, si è prestato a consegnare i miei copioni al Sig. Piersilvio Berlusconi: Di seguito i contenuti, divulgati ieri 23 Ottobre 2009

                                                                                                                     Pietro Sabato

Roma, 23 Ottobre 2009

Da : Pietro Sabato

A : Procura della Repubblica Italiana, Piazzale Clodio, ANSA

A : ANSA

Repetita Iuvant! Replica N. 18 , visto e considerato che esprimendomi in latino nessuno delle parti in causa risponde ai miei appelli, da domani sarò ancora più esplicito, esprimendomi in italiano maccheronico, cioè: Replica dello Sputtanamento, N. 19. Così vedremo se qualcuno si degnerà di replicare, cioè I Signori: Piersilvio Berlusconi, il Regista Giuseppe Tornatore, unitamente al faccendiere Signor Pietro Bianca, detto er Macina, che ha materialmente consegnato i miei copioni ai due signori appena menzionati  e che presumibilmente scopiazzando dalla sceneggiatura del mio Film: Maccarolo… abbiano realizzato il film Baaria, gia in distribuzione nelle sale cinematografiche.

Ebbene l’altro ieri Mercoledì 21 Ottobre, verso le ore 15 circa, il Sig. Pietro Bianca, denominato er Macina, negli spogliatoi del circolo di tennis OASI DI PACE, in presenza dell’amico comune Sig. Diego Signoretti, mi ha detto: tanto la Procura ti conosce bene e archivierà tutto, vedrai! Aggiungendo successivamente, con tono minaccioso: ti spediremo a Beri. Cioè a Bari, paese d’origine del sottoscritto, come se tra i due il mafioso faccendiere fosse il sottoscritto. Il Bue dice cornuto all’asino, e per adesso non aggiungo altro.

Concludo, sperando che il sig. Procuratore,  tenga conto di questo episodio malavitoso ai fini delle indagini.

Distinti Saluti   

                                                                                                                             Lo sputtanetor

                                                                                                                              Pietro Sabato